Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, sono rientrati in Italia i cinque operai bloccati in Marocco

La ditta appaltatrice è riuscita a reperire i biglietti aerei. Importante il coordinamento della Prefettura di Frosinone con la Farnesina

Sono rientrati in Italia e quindi anche a Cassino e nel Cassinate i cinque operai bloccati in Marocco. L'azienda per la quale lavorano è riuscita a reperire i biglietti dell'aereo che ha consentito agli operai di lasciare la nazione africana prima che, come disposizione del Governo, venissero chiuse le frontiere per cercare di bloccare il propagarsi del Coronavirus. 

Il fatto

L'appello della madre di uno dei ragazzi in attesa di partire è stato raccolto dalla Prefettura che, tramite la Farnesina, ha fatto da ponte con i titolari dell'azienda che si occupa della parte robotica in una fabbrica del colosso Peugeot. L'assenza di posti liberi sull'aereo di ritorno in Italia aveva creato apprensione ed ansia tra i familiari. La situazione si è risolta nella giornata di ieri con il proprietario della ditta che è riuscito ad acquistare, con la propria carta di credito, i biglietti di ritorno che hanno consentito ai cinque di ripartire. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sono rientrati in Italia i cinque operai bloccati in Marocco

FrosinoneToday è in caricamento