Cronaca

Da Artena a Norcia la commovente lettera di un volontario tra l'amore di chi non ha più nulla

Pubblichiamo la lettera che abbiamo trovato su facebook di un volontario di "Artena Sicura" che racconta l'esperienza che gli ha lasciato il viaggio a Norcia durante la consegna dei beni raccolti per le persone colpiti, in questi giorni dal sisma...

Pubblichiamo la lettera che abbiamo trovato su facebook di un volontario di "Artena Sicura" che racconta l'esperienza che gli ha lasciato il viaggio a Norcia durante la consegna dei beni raccolti per le persone colpiti, in questi giorni dal sisma.

Ci ha colpito la sua passione, il suo impegno ma anche la lucidità con cui ci offre spunti di riflessione condivisibili.

CIAO AMICO MIO!!

Io non ti conosco, non so nemmeno come ti chiami, eppure ti voglio un mondo di bene!!!Eravamo vicinissimi oggi: mentre io mangiavo (in una struttura adibita a refettorio-dormitorio) quello che i tuoi concittadini ci hanno preparato con tanto amore, tu stavi dormendo lì a due passi da me, su una sedia, tutto solo...!

Non avevi bisogno di un letto o di un cuscino, non hai chiesto nulla, ti è bastato un po' di riservatezza e tanto rispetto per riposarti un po'!!!

Avrei voluto sapere tutto di te, venire lì ed abbracciarti forte, conoscere la tua storia, chiederti dove stava tua moglie e se avevi dei figli....però in quel sonno e in quella tua umiltà io non c'entravo nulla...TU in quei pochi minuti mi hai dato più di quanto tu possa mai immaginare, TU SEI L' ESEMPIO reale di come non avendo più nulla di possa essere pieno di ricchezza....una ricchezza fatta non di denaro ma di DOLCEZZA e INFINITA DIGNITÀ!!!

Grazie AMICO MIO!!

Grazie per avermi dato una lezione di vita che non dimenticherò mai!!!

Ciao

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Artena a Norcia la commovente lettera di un volontario tra l'amore di chi non ha più nulla

FrosinoneToday è in caricamento