Cronaca

Sassi e spinte ad una disabile in sedia a rotelle. Nei guai un giovane bullo ciociaro

Una storia veramente brutta. La donna dopo vari episodi di violenza ha denunciato il tutto alle forze dell'ordine. A fine mese l'udienza preliminare

Disabile malmentata da un bullo a causa di pregiudizi razziali. La  vicenda risale al 2016 quando un ragazzo  frusinate di sedici anni che si era trasferito con la famiglia nella capitale era andato ad abitare di fronte la casa della signora portatrice di handicap.

I primi episodi

La donna, una romena  di 45 anni, a causa di una malattia degenerativa viveva sulla sedia a rotelle. Il minorenne che aveva sempre avuto un carattere ribelle ed insofferente alle regole sociali, aveva cominciato a prendere di mira la disabile dirimpettaia minacciandola di morte se non tornava nella sua terra.

La spinta e la caduta

Una volta addirittura facendosi aiutare da un ragazzo maggiorenne aveva fatto cadere la disabile dalla sedia a rotelle procurandole una contusione sacrale ed escoriazioni alle mani che avevano richiesto le cure del pronto soccorso. Un'altra volta ancora si era recato sotto la sua abitazione e scagliando delle grosse pietre alle finestre  aveva mandato in frantumi i vetri.

La denuncia

La disabile stanca di essere vessata e minacciata non potendone più aveva allertato i carabinieri raccontando loro quello che quotidianamente era costretta a subìre dal quel bullo di quartiere. A seguito di quei fatti il ragazzino, oggi maggiorenne, era stato denunciato alla procura del tribunale dei Minori di Roma. 

Il processo

A fine mese si terrà l'udienza preliminare. Il giovane deve rispondere di lesioni personali con l’aggravante di aver agito con finalità discriminatorie e razziali. Sarà difeso dall’avvocato Gabriella Sugamele del foro di Frosinone

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassi e spinte ad una disabile in sedia a rotelle. Nei guai un giovane bullo ciociaro

FrosinoneToday è in caricamento