menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esperia, Mariano ed Isabella uccisi nel sonno con due colpi di pistola

I sogni infranti dei due giovani rimasti vittime della follia del padre Gianni Paliotta che poi si è tolto la vita

Tre colpi di pistola. Uno per Mariano, 27 anni brillante chimico, uno per Isabella 19 anni, promessa della danza e l'ultimo per lui. Gianni Paliotta (foto in basso), il padre di 70 anni che si è tolto la vita dopo aver ucciso i figli nel sonno, aveva studiato tutto a tavolino. Ha aspettato che la moglie Flora Ciferri, 50 anni insegnante a Pontecorvo, uscisse per la passeggiata mattutina e poi ha messo in atto il macabro piano.

Una tragedia senza fine

Una tragedia senza fine, cosi come l'ha definita il sindaco Villani, quella che ha scosso il piccolo paese dei monti Aurunci (nel video in basso la testimonianza di Don Donato). Una tragedia avvenuta poco prima delle 8 in un'elegante palazzina di Corso Vittorio Emanuele. A trovare i corpi senza vita dei tre familiari è stata la donna al rientro. Inutile ogni soccorso. Inutile l'arrivo di un elicottero dell'Ares 118. Sul posto sono arrivati i carabinieri del comando provinciale di Frosinone coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo ed il magistrato Roberto Bulgarini Nomi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

{mediaPreview,gallery:10570}$

La malattia della ragazza

Un paese sotto choc che non trova una spiegazione. Isabella, gravemente malata ai reni, è riuscita a sopravvivere grazie al trapianto ed alla donazione del rene da parte della madre. Gianni Paliotta da quando era in pensione si dedicava alla politica ed alla cura del suo orto. Mariano dopo la laurea era rimasto a Roma doveva aveva studiato e trovato lavoro in un laboratorio chimico. Era tornato ad Esperia per le vacanze estive.Il video e le immagini del duplice omicidio.

Il mistero dell'arma del delitto

L'altra tragedia

Poche settimane fa sempre ad Esperia un'altra tragedia familiare. Un uomo di 40 anni ha ucciso a coltellate il padre di 68 e poi si è costituito.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento