Cassinate, chiama i carabinieri per una rissa in famiglia e fa scoprire la droga in casa

All’interno dell’abitazione sono state trovate quattro piante di marijuana, oltre 4 gr di hashish e 2 coltelli

Foto di archivio

Ha chiamato i carabinieri perché i suoi parenti se le stavano dando di santa ragione ma alla fine li ha fatti denunciare per detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente. Questo quanto successo le ore scorse in quel di Esperia nel cassinate, parte sud della provincia di Frosinone, dove i militari della centrale operativa di Pontecorvo sono intervenuti dopo una telefonata per calmare gli animi

La scoperta della droga

Nel corso delle verifiche svolte all’interno della abitazione gli stessi hanno rinvenuto 4 piante di marijuana, sostanza stupefacente del tipo hashish dal peso di  4,2 grammi, 2 coltelli a serramanico intrisi verosimilmente di sostanza stupefacente e un bilancino di precisione. Il materiale e la sostanza stupefacente rinvenuti venivano posti in sequestro ed un 46enne ed una 42enne sono state denunciate a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento