rotate-mobile
La storia / Cassino

Tenta di estorcere danaro ad un commerciante e picchia i genitori anziani, arrestato

Un trentenne residente a Cassino si è visto notificare un provvedimento restrittivo richiesto dalla Procura dopo un'indagine lampo dei carabinieri

Uno stile di vita, costellato da continue violenze, divenuto oramai ingestibile: in poche ore ha picchiato gli anziani genitori e messo a segno in tentativo di estorsione a danno del titolare di un'autoscuola. Due episodi estremamente gravi che hanno portato i Carabinieri di Cassino, intervenuti in entrambi i casi, a relazionare i fatti alla Procura della Repubblica. E il magistrato Alfredo Mattei ha quindi avanzato richiesta di aggravamento della pena (l'uomo, un trentenne, era al regime domiciliare per altri fatti analoghi) e chiesto al Gip il trasferimento presso la casa circondariale di Isernia.

Lo scorso mese di aprile, infatti, come riportato da queste colonne, i militari della stazione di Cassino erano dovuti intervenire a tutela dei genitori anziani che erano stati oggetto di aggressione fisica e verbale fino al punto da dover ricorrere alle cure dei medici del 'Santa Scolastica'. I due pensionati, però, non hanno avuto il coraggio di formalizzare la denuncia per maltrattamenti a carico del figlio che in questi anni è stato aiutato e supportato in ogni modo.

La tentata estorsione a danno del commerciante ha quindi ulteriormente appesantito la posizione giudiziaria dell'uomo che ora dovrà scontare la detenzione in una cella. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di estorcere danaro ad un commerciante e picchia i genitori anziani, arrestato

FrosinoneToday è in caricamento