Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Ferentino

Ferentino, botte all'ex moglie ed alla suocera. Non potrà più avvicinarle

Un operaio di 33 anni è stato condannato dal giudice ma potrà continuare a vedere il figlio

Il giudice di Frosinone ha disposto il divieto di avvicinamento per un operaio di 33 anni che l'altro giorno a Ferentino è stato arrestato dai carabinieri dopo che aveva strattonato e gettato per terra la ex moglie. L'uomo, separato dalla coniuge da bene sette anni, avrebbe sempre avuto rapporti burrascosi con lei.

La litigata di qualche giorno fà

L'altro ieri, quando la donna, insieme alla madre, si era recata a casa del marito per consegnargli il loro bambino di nove anni, l'ennesima scenata, l'ennesima litigata culminata, però con l'arresto. Sembra addirittura che anche la ex suocera per difendere la figlia si sia scagliata contro l'uomo.  

Rimesso in libertà ma con il divieto di avvicinamento

Nella giornata di ieri il giudice dopo aver accolto la richiesta di scarcerazione del difensore Antonio Ceccani, ha deciso di rimettere il 33enne in libertà con il divieto però di avvicinarsi all'ex moglie per un raggio di 300 metri. L'avvocato  difensore  ha comunque ottenuto che i rapporti padre figlio non venissero interrotti. Il ragazzino, infatti, potrà continuare a vedere il genitore nei giorni stabiliti dal magistrato.  La donna si è rivolta all'avvocato Giampiero Vellucci per essere rappresentata nelle sedi opportune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, botte all'ex moglie ed alla suocera. Non potrà più avvicinarle

FrosinoneToday è in caricamento