Ferentino, due denunciati per abbandono di rifiuti pericolosi

I due hanno forzato il cancello di un fondo privato di proprietà di terze persone estranee ai fatti ed hanno depositato pneumatici, calcinacci, materiale plastico e rottami ferrosi

I carabinieri di Ferentino, al termine di un’attività investigativa, hanno denunciato un 47enne ed  un 34enne, ritenuti responsabili di danneggiamento ed abbandono di rifiuti pericolosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uomini dell’Arma hanno accertato che i due, dopo aver forzato il cancello d’ingresso, sono entrati in un fondo privato di proprietà di terze persone estranee ai fatti. Una volta all’interno, hanno depositato illegalmente, rifiuti speciali pericolosi: pneumatici, calcinacci derivanti da attività di demolizione, materiale plastico e rottami ferrosi. L’area è stata sottoposta a sequestro in attesa di bonifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento