menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, presa la banda dell'oro rosso in azione in un'azienda dismessa

I quattro, una volta scoperti, si sono dati alla fuga cercando di speronare l'auto dei carabinieri ma alla fine sono stati catturati

Sgominata la banda "dell'oro rosso". Quattro persone, tutte di nazionalità rumena sono state arrestate per furto aggravato e continuato, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione  perchè sorprese a trasportare quintali di cavi elettrici di rame in una fabbrica dismessa di Ferentino. 

L'arresto

E' questo il bilancio della brillante operazione portata avanti dai carabinieri della compagnia di Anagni agli ordini del tenente Vittorio De Lisa unitamente ai colleghi della stazione di Ferentino. L'arresto è scattato a seguito di un servizio di controllo sul territorio  predisposto dal comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo. Nei pressi di un capannone industriale di una ditta di Ferentino, i militari hanno individuato cinque persone che uscivano frettolosamente da una azienda. 

Lo speronamento

Tre si trovavano a piedi e due a bordo di un furgone oggetto di furto in Frosinone nel mese di gennaio scorso. Alla vista dei militari i malviventi hanno cercato di  effettuare una repentina inversione di marcia. Addirittura hanno cercato di speronare l’autovettura dei carabinieri senza riuscirvi. Gli altri tre romeni saliti a bordo di una BMW si sono dati alla fuga e aumentando la velocità avrebbero cercato di investire un militare che aveva intimato l'alt. 

Le ricerche

Le ricerche diramate nell’immediatezza hanno consentito di localizzare e bloccare successivamente, nei pressi dell’area di servizio “Repsol” di Ferentino la macchina che poco prima si era dileguata dal luogo del furto con a bordo due dei tre rumeni che venivano prontamente bloccati e tratti in arresto.

Il materiale recuperato

Nel medesimo contesto i carabinieri hanno rinvenuto all’interno del capannone un altro autocarro asportato due notti prima a Ferentino mentre nel furgone è stata recuperata la refurtiva e vari arnesi da scasso consistenti in 15 quintali circa di cavi elettrici di rame rescisso, vario materiale ferroso, 2 seghe di ferro, una tronchese di grandi dimensioni, una mazzola, numerose fascette stringenti in plastica. Gli automezzi utilizzati e il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestroin attesa di essere versati presso l’Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Frosinone. I quattro arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Frosinone in attesa della convalida. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento