Ferentino, violenta e mette incinta la figlioletta. 64enne condannato a 9 anni e 6 mesi di carcere

All'epoca dei fatti la piccoletta aveva solo 8 anni, dopo l'esame del Dna il tutto è stato scoperto grazie alla denuncia del fidanzato della ragazza

Violentò la figlia della compagna, sessantaquattrenne di Ferentino condannato a nove anni e sei mesi di reclusione. I fatti risalgono a molti anni fa quando la vittima che allora aveva soltanto otto anni venne stuprata per la prima volta dal patrigno. Il caso dell'abuso sessuale venne fuori quando la ragazzina allora adolescente, rimase incinta.

La conferma del test del dna

Il test del Dna confermò che la paternità di quel bambino era da addossare al 64enne. Per tale motivo nel 2014 l'uomo venne arrestato. Fu proprio il fidanzato della vittima che aveva raccolto la confessione della ragazza a  segnalare la questione alle forze dell'ordine. 

Le indagini

I militari dopo mesi di indagini e di intercettazioni ambientali e telefoniche fecero scattare l'arresto. Inizialmente il ferentinate  venne posto ai domiciliari, poi venne disposta come misura restrittiva l'obbligo di firma. Nella giornata di ieri è arrivata la condanna. Oltre al carcere il 64enne è stato condannato ad una provvisionale di 40 mila euro. La vittima, che si era costituita parte civile era difesa dall'avvocato Mario Cellitti del foro di Frosinone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento