rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
La storia / Cassino

Finge un sequestro per fare uno scherzo alla madre ma finisce nei guai

Protagonista della vicenda un adolescente che in compagnia un amico voleva spaventare la donna che invece ha chiamato la Polizia

Ha avuto la 'brillante' idea di fare uno scherzo alla madre con la complicità di un suo amico ma la situazione gli è sfuggita di mano e la donna, all’oscuro di tutto a chiesto aiuto alla polizia. Forse volevano realizzare un video da postare sui social e fare visualizzazioni ma la cosa è andata decisamente male.

È accaduto in Viale Dante a Cassino (Frosinone) dove l’altra mattina, due adolescenti di 14 anni, hanno fatto finta di esser vittime di un probabile sequestro di persona o di una estorsione. Fatto sta che uno dei due ha chiamato la madre sostenendo di essere in compagnia di un uomo. Subito dopo ha chiuso la comunicazione senza più poi rispondere alle tante chiamate della donna terrorizzata. 

La signora a questo punto ha chiesto aiuto alla Polizia e in pochi minuti è scattato il piano antisequestro. Sul posto sono arrivate le pattuglie del commissariato, gli investigatori della polizia giudiziaria e gli agenti della Polfer.

Ci hanno messo poco i poliziotti a comprendere che in realtà si trattava di uno scherzo: una volta intercettati i due presunti sequestrati, gli stessi alla vista delle divise hanno provato a separarsi, ma senza esito. Ricostruita la dinamica e compreso che si trattava di uno scherzo, è stata avvertita la madre e ai ragazzi è stata fatta una ramanzina. Non è da escludere che nei loro confronti possa scattare ma denuncia per procurato allarme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finge un sequestro per fare uno scherzo alla madre ma finisce nei guai

FrosinoneToday è in caricamento