Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

Le piccine di 3 e 4 anni pur non sapendo leggere avevano cercato la foto della nonna sul telefonino e poi avevano pigiato tasto per mettersi in contatto con la donna

Il padre stava massacrando di botte la mamma e loro, due sorelline di 3 e 4 anni la salvano facendo una videochiamata alla nonna. Una casalinga di 38 anni, madre di due bimbe, stanca di veder rientrare il marito ubriaco si era rifiutata di preparargli la cena.

La moglie non aveva preparato la cena

L'uomo, un operaio di 40 anni residente a Fiuggi nel nord della provincia di Frosinone, quando è rientrato a casa e non ha trovato niente sulla tavola ha iniziato a picchiare la donna fino a farle uscire il sangue sulla bocca. Le bambine che avevano assistito a quella scena hanno preso il cellulare della madre e sono andate a cercare su watshapp la foto della nonna. Poi hanno pigiato il simbolo che si trovava a destra della foto ed hanno attivato la videochiamata.

La richiesta di aiuto delle due sorelline

"Nonna corri la mamma ha bisogno di aiuto", sono state queste le parole che ha udito l'anziana che ha subito allertato l'ambulanza del 118. A seguito di tali fatti l'operaio é stato rinviato a giudizio per lesioni gravi. Il processo è stato fissato per la metà di dicembre. La Vittima che si è costituita parte civile sarà difesa dall'avvocato Claudia Mancini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento