Fiuggi, "Stai attento a quel che cucini". Quattro immigrati minacciano il cuoco di un hotel

Una situazione sulla quale ora si dovrà fare chiarezza dopo la denuncia presentata dallo chef

Cuoco minacciato di morte da quattro immigrati perchè a loro dire non sapeva cucinare. Il fatto è avvenuto in un albergo di Fiuggi nel giugno scorso. Gli stranieri che avevano richiesto asilo e che alloggiavano in un hotel della città termale si erano recati nella cucina e dopo aver alzato i coperchi dalle pentole avevano cominciato ad inveire contro il cuoco che non sapeva gratificare i loro palati.

Stai attento a quel che cucini

"Stai attento a quello che cucin i- gli avrebbero detto - perché altrimenti avrai problemi, faremo un’altra rivolta, noi siamo in tanti e tu sei solo e quindi rischi perché ti picchiamo, e ti faremo vedere chi siamo…non vogliamo mangiare più il tuo cibo, se continui a cucinare così noi entriamo in cucina e spacchiamo tutto come abbiamo fatto due giorni fa". 

Il precedente

E per la cronaca c'è da  dire che già in precedenza la cucina di quell'albergo era stata divelta dagli immigrati per lo stesso motivo. Il cuoco, impaurito, si era rivolto al dirigente della cooperativa che ospitava gli stranieri per raccontargli l'accaduto. Quest'ultimo aveva presentato denuncia nei confronti dei quattro facinorosi. A seguito di tali fatti i migranti sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di minacce. La prima udienza è stata fissata al giorno 11 giugno del 2018. Tutti, saranno difesi dall’avvocato Giuseppe Lo Vecchio del foro di Frosinone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento