Fiuggi, Lazio Ambiente: scoperti dai carabinieri i vampiri di gasolio

Il plauso dell'amministratore unico della società, Gregorio Narda, ai militari per l'eccellente opera svolta

In data odierna, lunedì 28 maggio 2018, all’esito del recente accesso agli atti del relativo procedimento penale pendente presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Frosinone, l’Amministratore Unico di Lazio Ambiente Spa, il dottor Gregorio Narda, ha indirizzato un nota di plauso e di apprezzamento, nonché di sincero ringraziamento al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, il colonnello Fabio Cagnazzo, per l’eccellente opera svolta dagli uomini di tale Comando nell’ambito delle indagini preliminari che – a seguito della denuncia sporta a gennaio dello scorso anno dalla Società – hanno portato alla scoperta e alla interruzione di una condotta delittuosa presso l’Unità locale di Fiuggi, qualificata con l’ipotesi di truffa aggravata, nell’ambito dell’acquisto e dell’utilizzo di carburanti per gli automezzi aziendali.

Il plauso all'Arma dei carabinieri

"Sento il dovere, come amministratore di Lazio Ambiente Spa e come cittadino, - ha scritto il dottor Narda, rivolgendosi all’Ufficiale dell’Arma - di manifestare il plauso e l'apprezzamento per l’eccellente opera svolta anche in questa occasione dal Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Frosinone da Lei diretto. L’amarezza profonda vissuta nel dover prendere atto che collaboratori infedeli, reiterando gravemente condotte delittuose, possano attentare al patrimonio dell’azienda pubblica da cui dipendono e agli stessi principi di lealtà che devono, sempre, caratterizzare il rapporto di lavoro, trova mitigazione e conforto nella meritoria opera dei nostri funzionari e dei Suoi uomini che hanno saputo intuire, scoprire ed interrompere tali condotte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si indaga anche in altri depositi

Intanto i fatti oggetti del richiamato procedimento penale stanno impegnando in queste ore la direzione aziendale sia per le attività di controllo che si stanno estendendo ad altri cantieri sia per le doverose procedure disciplinari, che, come è noto, godono di un’autonoma qualificazione e di un separato trattamento. Procedure che, nelle more della loro conclusione e nel pieno rispetto delle garanzie contrattuali, hanno già portato alla sospensione cautelativa di sei dei sedici dipendenti a vario titolo coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • La Dea bendata bacia di nuovo la Ciociaria. Vinti 200 mila euro con un gratta e vinci

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento