Cronaca Fiuggi

Fiuggi, le BCC e l’Europa. Quale futuro? Se ne parla con Federlus

«Indietro non si torna. Il sistema bancario, e in particolare il Credito Cooperativo, non deve temere la prospettiva europea che deve essere letta come un’opportunità, per costruire una struttura di BCC ancora più forte e protagonista». Con queste...

«Indietro non si torna. Il sistema bancario, e in particolare il Credito Cooperativo, non deve temere la prospettiva europea che deve essere letta come un'opportunità, per costruire una struttura di BCC ancora più forte e protagonista». Con queste

parole Paolo G. Grignaschi, Direttore Generale di Federlus (Federazione Lazio Umbria Sardegna delle Banche di Credito Cooperativo), apre ai contributi del Forum "I conti con l'Europa. Le BCC nella prospettiva europea", che si svolgerà a Fiuggi (Grand Hotel Palazzo della Fonte - Via Villini, 7) venerdì prossimo 18 luglio a partire dalle ore 9,30.

L'evento, che sarà aperto dalla relazione del Presidente Federlus Cav. Francesco Liberati, cercherà di definire la visione di uno scenario europeo che includa le Banche di Credito Cooperativo italiane con un ruolo attivo nella costruzione di un nuovo rapporto fra banca e cliente.

L'appuntamento, che coincide con l'Assemblea annuale di Federlus, sarà condotto dal giornalista e saggista Paolo Mieli, il quale terrà la Lectio Magistralis "I conti con la storia", nel corso della quale rileggerà gli eventi legati alla crisi economico-finanziaria degli ultimi anni, legandoli al passato come in una sorta di déjà-vu

In programma un focus sul rapporto delle banche locali e i nuovi scenari comunitari, al quale ha fornito il proprio contributo, fra gli altri, gli economisti Rainer Masera e Tito Boeri, il giornalista Antonio Polito e i nuovi europarlamentari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi, le BCC e l’Europa. Quale futuro? Se ne parla con Federlus

FrosinoneToday è in caricamento