Spara all'ex datore di lavoro, i carabinieri arrestano un 44enne albanese

L'insano gesto sarebbe riconducibile a motivi di lavoro. L'uomo ha esploso due colpi di pistola di cui uno ha ferito il 57enne alla gamba

Una discussione, sembrerebbe per motivi di lavoro, sarebbe all'origine del fatto di cronaca avvenuto nel  pomeriggio di oggi 4 marzo a Fiuggi. Secondo le prime informazioni trapelate un cittadino straniero, di origini albanese, al culmine di una lite con il proprio datore di lavoro, residente nella città termale, avrebbe estratto una pistola in suo possesso e gli avrebbe sparato colpendolo alla gamba. Il cittadino straniero è stato fermato dai carabinieri di Fiuggi, mentre l'uomo ferito è stato portato per le cure presso l'ospedale di Alatri. Le condizioni di salute non sarebbero preoccupanti. La vicenda è al vaglio degli inquirenti.

Il comunicato diramato dai carabinieri

Oggi pomeriggio a Fiuggi, brillante operazione da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alatri, che con immediatezza hanno assicurato alla giustizia un uomo che si era reso autore poco prima di un tentato omicidio. Teatro della violenza una zona periferica della cittadina termale, ove verso le ore 15.00, un uomo di cittadinanza albanese, S.A. 44enne residente in Fiuggi, operaio, già censito per reati contro la persona, la famiglia, la pubblica amministrazione e le armi, ha esploso due colpi di pistola nei confronti di P.G.F. 57enne del luogo, imprenditore edile ed ex datore di lavoro del cittadino albanese.

Esplosi due colpi di pistola

Tra i due è nata una discussione relativa alla richiesta di una nuova assunzione da parte dell’albanese presso la ditta del fiuggino ed alle resistenze di quest’ultimo, l’operaio ha estratto una pistola, ha dapprima minacciato il 57enne e poi ha esploso dei colpi al suo indirizzo attingendolo con un colpo ad una gamba, mentre l’altro colpiva l’autovettura.

I soccorsi e le ricerche

Il ferito, che si trovava a bordo della sua autovettura, si è allontanato velocemente e ha chiamato in soccorso le forze di polizia. Il cittadino albanese anch’esso si è dato alla fuga alla guida di un’autovettura dirigendosi verso Fiuggi fonte. Immediatamente sul posto sono giunte sei pattuglie della Compagnia Carabinieri di Alatri che hanno setacciato la zona al fine di rintracciare l’uomo, che dalle notizie giunte risultava armato e pericoloso. Quando finalmente gli uomini della Stazione di Fiuggi lo hanno trovato nei pressi di un bar della zona e dopo aver messo in atto tutte le precauzioni al fine di evitare pericoli per tutti, sono riusciti a bloccare il soggetto per poi condurlo negli uffici della locale Stazione Carabinieri sottoponendolo immediatamente a perquisizione personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto per tentato omicidio

Altri militari hanno rintracciato nella zona di Fiuggi fonte, la pistola della quale il 44enne si era disfatto nelle vicinanze del luogo dell’agguato, segnatamente una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa, che veniva sottoposta a sequestro, unitamente ai bossoli rinvenuti. L’uomo veniva tratto in arresto per tentato omicidio e porto di arma da fuoco clandestina e come disposto dall’Autorità Giudiziaria veniva condotto presso la Casa Circondariale di Frosinone. La tempestività e la sinergia degli uomini della Compagnia di Alatri hanno permesso in poco tempo di rintracciare l’autore dell’efferata violenza ed assicurarlo alla giustizia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento