menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiuggi, stranieri costretti a vivere al freddo e tra i topi

I ratti sono stati scoperti dai carabinieri nella cucina. Il cibo è stato sequestrato ed i proprietari multati con 2000 euro di sanzione

Costretti a vivere al freddo e tra i topi. Questo quanto scoperto nelle ore scorse dai carabinieri della Stazione di Fiuggi nel nolrd della provincia di Frosinone che congiuntamente a personale del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Latina e dell’all’ASL - Ufficio Igiene di Anagni, hanno fatto visita ad un centro di accoglienza che ospita ben 77 cittadini stranieri provenienti dall’Africa. In questo centro, attualmente gestito da una società con sede in Isernia, i militari hanno scovato notevoli carenze sia sotto il profilo igienico sanitario che sotto quello strutturale.

La sconvolgente scoperta

Nel locale lavanderia è stata riscontrata la presenza di ragnatele ed umidità alle pareti. Inoltre, vi erano divani, accatastati ed intrisi di muffa mentre, in alcuni servizi igienici delle camere che ospitano gli stranieri, è stata accertata la presenza di incrostazioni d’intonaco, probabilmente dovuto alla continua formazione di condensa. In altre stanze, sono state riscontrate infiltrazioni di acqua causate presumibilmente dall’ostruzione o rottura del sistema di raccolta delle acque pluviali del tetto.

Locali al freddo e topi in cucina

Inoltre, oltre ad uno scarso riscaldamento della struttura, durante i controlli all’interno dei locali adibiti a cucina e deposito degli alimenti, è stato notato un topo e, pertanto, le derrate alimentari sono state poste contestualmente sotto il vincolo del sequestro con l’apposizione di sigilli. Per quanto riscontrato, nei confronti della società che gestisce il tutto, è stata comminata una sanzione amministrativa di Euro 2.000 e, nel medesimo contesto, invitata ad attivare immediatamente un servizio “catering” per la somministrazione dei pasti agli ospiti per sopperire all’indisponibilità dei locali cucine.

Il controllo attuato dagli uomini della compagnai di Alatri, quindi, ha permesso sia di mettere in luce una cattiva gestione del centro che di consentire agli occupanti di avere condizioni di vita più favorevoli oltre che più dignitose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento