Fiuggi, toccante cerimonia per l’insediamento del nuovo parrocco Don Raffaele Tarice

Domenica 4 gennaio alle ore 17 presso la cattedrale di Fiuggi Chiesa San Pietro Apostolo si è insediato con solenne e commovente  cerimonia il nuovo parroco don Raffaele Tarice che ha preso il posto di don Luigi Battisti parroco di  S. Pietro; S...

Nuovo parrocco

Domenica 4 gennaio alle ore 17 presso la cattedrale di Fiuggi Chiesa San Pietro Apostolo si è insediato con solenne e commovente cerimonia il nuovo parroco don Raffaele Tarice che ha preso il posto di don Luigi Battisti parroco di S. Pietro; S. Teresa del Bambin Gesù; S. Stefano (Fiuggi) e Direttore Caritas Diocesana che ha preso il suo posto a Vico nel Lazio.

L'insediamento del nuovo parroco è avvenuto alla presenza di sua eccellenza monsignor Lorenzo Loppa Vescovo della nostra diocesi, la cerimonia è iniziata con il saluto dei cittadini di Fiuggi ed a seguire c’è stato il saluto del sindaco Martini che ha ringraziato Don Gigino per il suo grande operato e per i cambiamenti che ha apportato nella cittadina di Fiuggi da 8 anni ad oggi e lo ha salutato dicendo che il suo "Caro Gesu" rimarrà nella storia della città di Fiuggi. Inoltre, il primo cittadino ha accolto don Raffaele dicendogli che la cittadinanza farà di tutto per stargli vicino.

Il vescovo Loppa ha rimarcato come il cambio dei parroci sia stata per Fiuggi una notizia improvvisa, ma che non ci saranno problemi di adattamento. La Chiesa San Pietro Apostolo era gremita di fedeli fiuggini ma erano presenti tantissimi fedeli di Vico nel Lazio, le confraternite erano presenti con i loro stendardi per stare vicino ad Don Raffaele facendogli capire la loro forte vicinanza. Al termine della cerimonia è stato letto il verbale del cambio di sacerdoti da Pietrobono don Claudio Cancelliere Vescovile e come testimoni hanno firmato tre membri uno per ogni Parrochia di Fiuggi.

Don Raffaele durante il suo intervento si è commosso profondamente: “io ero abituato ad un paesino di montagna ed ora sono qui in questa importante città non solo ciociara ma in tutta Italia. Città bella e maestosa ed il mio compito sarà molto impegnativo ed è per questo che avrò bisogno della vostra vicinanza”.

Don Gigino ha iniziato il suo saluto con la oramai famosa frase "Caro Gesu" che ha dato il via ad un lunghissimo applauso. La serata si è conclusa con un rinfresco offerto dai cittadini di Fiuggi.

Foto e servizio di Filippo Rondinara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento