Allarme incendio alla “Monte dei Paschi di Siena” di Viale Roma. Evacuata anche la scuola “Angeloni”

Per via di un corto circuito nell'istituto di credito, una preoccupante fumata nera ha raggiunto anche la struttura della dirigente Nardoni. Sul posto, dopo lo spavento, Vigili del Fuoco, tecnici provinciali e delegata alla pubblica istruzione Sardellitti

Momenti di forte apprensione nella mattinata di oggi, venerdì 17 gennaio, prima nella Banca “Monte dei Paschi di Siena” di Viale Roma e poi nell’adiacente Istituto di istruzione superiore “Angeloni”.

A causa di un corto circuito a un impianto elettrico, infatti, una densa di coltre di fumo ha invaso la filiale della MPS intorno alle 8.30 e a seguire anche la scuola diretta dalla Preside Alessandra Nardoni, lasciando intendere che fosse divampato un incendio nell'una o nell'altra.   

L'intervento

Tempestivo l’arrivo dei Vigili del Fuoco di Frosinone, che hanno prontamente evitato il peggio e coordinato l’evacuazione dai due edifici, nonché quello di delegati, dirigenti e tecnici dell’amministrazione provinciale, competente rispetto alle scuole secondarie di secondo grado.

Nella scuola

Docenti, impiegati e studenti della “Angeloni”, pertanto, hanno abbandonato l’istituto scolastico a scopo precauzionale. Le innumerevoli chiamate inoltrate ai propri familiari, però, non hanno fatto mancare inevitabili preoccupazioni, sfociate poi anche sui Social Network.  

Dalla Provincia

Sul luogo dell’accaduto, assieme al personale di Palazzo Iacobucci, anche la consigliera provinciale Alessandra Sardellitti, delegata alla pubblica istruzione, messasi immediatamente in contatto con il delegato all’edilizia scolastica Massimiliano Quadrini.

Il racconto

“Non appena è stata segnalata la presenza di fumo nero all’interno dei corridoi della struttura - racconta l’altresì consigliera comunale di Frosinone - i tecnici della Provincia, insieme ad alcuni dirigenti del settore e alla sottoscritta, si sono immediatamente portati sul posto per verificare quanto stava accadendo”.

La constatazione

Chiaramente – fa presente, poi, la consigliera Sardellitti - dopo aver in prima battuta constatato che non vi era stata alcuna conseguenza per i ragazzi, i docenti e il personale Ata impiegato, si è provveduto a far uscire tutti dall'edificio in modo tale da permettere le operazioni di verifica e messa in sicurezza dello stabile”.

La causa

“Dai rilievi - informa, inoltre, la stessa Sardellitti - è emerso che il fumo è derivato da un corto circuito all'impianto elettrico di proprietà dell’istituto bancario adiacente l’edificio scolastico”. A provocare l’incendio, quindi, è stato un sovraccarico di corrente.

I controlli

“Al momento non si registrano particolari danni interni alla scuola - tranquilizza, infine, la delegata alla pubblica istruzione - e, dopo gli opportuni e accurati controlli tesi a garantire le condizioni di assoluta sicurezza e incolumità per studenti e docenti, la situazione potrà tornare alla normalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento