Cronaca

Settantanovenne finge di essere stata sequestrata perché non può andare dall'amante

La vicenda è avvenuta nel capoluogo ed a scoprirla sono stati i poliziotti della Questura che erano intervenuti dopo una denuncia telefonica

Settantanove anni ed ancora contesa tra due pretendenti. Il fatto è avvenuto l'altro pomeriggio in un'abitazione della parte bassa del capoluogo ciociaro dove una anziana signora, ha chiesto aiuto al centralino del 113 della questura perché a suo dire era stata "sequestrata" da qualcuno che voleva i soldi della sua pensione.

L'arrivo dei poliziotti

Quando gli agenti della questura si sono recati sul posto però si sono trovati davanti a tutt’altra situazione. La signora che convive con uomo di una certa età che dipende economicamente dalla donna, si sarebbe visto tremare la terra sotto i piedi. Aveva infatti saputo che l’anziana stava frequentando un’altra persona. La stessa a sua volta rientrante nella fascia "minimo reddito".  

La scoperta della verità

Per paura che la signora, che sembra percepisca una lauta pensione (la donna sarebbe titolare anche di alcuni appartamenti) potesse preferire l’altro, le aveva impedito di uscire di casa e strattonandola l’aveva costretta a restare dentro l’abitazione. A quel punto la settantanovenne si era messa ad urlare ed aveva chiesto aiuto agli agenti della sezione Volanti coordinati del dirigente, il vice questore Flavio Genovesi.

Il ritorno della calma

I poliziotti che si sono recati sul posto per raccogliere la denuncia, hanno dovuto faticare non poco per sedare gli animi e ripristinare la calma. Da alcune indiscrezioni raccolte sembra che la donna si vanti della sua posizione economica molto invidiata non solo dall’universo femminile ma anche da molti uomini che superata la settantina vanno alla ricerca di qualcuno con cui poter dividere le spese quotidiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settantanovenne finge di essere stata sequestrata perché non può andare dall'amante

FrosinoneToday è in caricamento