Arrestati dai carabinieri due affiliati del clan "Schiavone" che si nascondevano nel capoluogo ciociaro

Si tratta di due campani sui quali pendeva un ordine di carcerazione per reati associativi di tipo mafioso. Entrambi sono stati tradotti presso la casa circondariale del capoluogo ciociaro

operazione dei carabinieri

Due camorristi che si nascondenvano nel capoluogo ciociaro sono stati arrestati nelle ore scorse dai carabinieri del comando provinciale di Frosinone agli ordini del colonnello Fabio Cagnazzo. Si tratta di Nicola Gagliardi, nato a Casal di Principe in provincia di Caserta di 50 anni e Luigi Russo nato a Capua di anni  48 anni e residente a Castel Volturno.

Facevano parte del Clan "Schiavone"

Entrambi sono considerati elementi di spicco del clan dei Casalesi frangia "Schiavone". A loro carico risultavano gli ordini di esecuzione per la carcerazione. Per quanto riguarda Gagliardi è ritenuto colpevole di reati associativi di tipo mafioso e deve scontare cinque anni e quattro mesi di reclusione.

Russo, invece, deve espiare la pena di cinque anni di reclusione poiché ritenuto colpevole dei reati aggravati con il metodo mafioso di turbata libertà degli incanti, trasferimento fraudolento di valori, detenzione illegale di armi e munizioni. I due arrestati dopo le formalità di rito sono stati accompagnati presso la casa circondariale  di via Cerreto a Frosinone.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento