Nuovo arresto al “Casermone”: beccato con oltre 80 dosi di cocaina, crack e hashish

Stavolta, nella nota zona di spaccio di Frosinone, è finito in manette un giovane pusher italo-colombiano, braccato e fermato dai Carabinieri dopo la fuga

La droga, il bilancino di precisione e i proventi dello spaccio sequestrati dai Carabinieri di Frosinone

È stato trovato in possesso di oltre 80 dosi di cocaina, di cui una metà tagliata per essere sniffata e l’altra cotta per essere fumata, nonché di alcune dosi di hashish, un bilancino di precisione e 170 euro in contanti, ossia i primi proventi dell’attività illecita in corso in una zona frusinate mestamente conosciuta per la compravendita di droga: il quartiere “Casermone”.

Ecco chi è l'arrestato

Si parla di un 27enne di origini colombiane, residente a Frosinone e incensurato fino alla serata del 14 gennaio, quando è stato tratto in arresto in flagranza di reato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia del Capoluogo, diretta dal Comandante Matteo Branchinelli.

La ricostruzione

I Carabinieri di Frosinone stavano svolgendo l’usuale servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti. Alla vista dei militari, improvvisamente, il ragazzo italo-colombiano ha iniziato a correre e si è precipitato all’interno di un palazzo. Raggiunto dagli stessi uomini del Comandante Branchinelli, però, lo spacciatore è stato sottoposto a perquisizione e incastrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arresto

Per via dei suddetti quantitativi di “polvere bianca”, crack e “fumo”, oltre agli strumenti e ai frutti dello spaccio, il pusher è stato posto agli arresti domiciliari al termine delle consuete formalità di rito e in attesa di essere giudicato presso il Tribunale di Frosinone con l’odierno rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento