Cronaca Viale Spagna

Secondo arresto per spaccio al “Casermone” in una settimana

I Carabinieri di Frosinone, dopo aver agguantato un pusher italo-colombiano lo scorso 14 gennaio, ne hanno colto un altro sul fatto nella famigerata piazza di spaccio del Capoluogo

Droga e frutto dello spaccio sequestrati dai Carabinieri del Norm di Frosinone

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 21 gennaio, i Carabinieri del locale Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato il pluricensito L.M., 32enne originario di Anagni ma residente a Frosinone, in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio nel quartiere “Casermone”. Sempre lì, appena una settimana fa, era finito in manette uno spacciatore 27enne italo-colombiano.

La ricostruzione

I militari del Norm della Compagnia di Frosinone, diretti dal Comandante Angelo Pizzotti, hanno sorpreso L.M. mentre era intento a spacciare droga lungo Viale Spagna. Alla vista dei Carabinieri, impegnati nel consueto servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia, lo spacciatore di origini anagnine si è dato immediatamente alla fuga.

La perquisizione

Prontamente raggiunto dagli uomini del Luogotenente Pizzotti, però, il trentaduenne è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di 8 grammi di droga, di cui una metà cocaina e l’altra marijuana, già confezionate per la vendita, nonché di circa 400 euro in contanti già derivati dall’attività illecita in corso.

L'arresto

Dopo il sequestro di cocaina, “erba” e frutto dello spaccio, i Carabinieri hanno tradotto il pusher agli arresti domiciliari presso la sua abitazione e, come disposto dalla competente autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.       

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo arresto per spaccio al “Casermone” in una settimana

FrosinoneToday è in caricamento