Paga una ricarica con una banconota da 20 euro falsi, scoperto e denunciato

Un giovane 23enne della Sierra Leone pensava di averla fatta franca, invece è stato "smascherato" dal gestore dell'attività commerciale

Va in tabaccheria per una ricarica telefonica e paga con una banconota da 20 euro falsa ma viene scoperto. Questo quanto successo nella giornata di mercoledì in un’attività commerciale di Frosinone. 

La richiesta di intervento delle forze dell’ordine

Il gestore, appena presa in mano la banconota, si è insospettito ed ha richiesto l’intervento dei carabinieri che sono giunti sul posto subito dopo. Il ragazzo fermato, un 23enne della Sierra Leone senza fissa dimora e con pendente una richiesta di protezione internazionale, non essendo in possesso di documenti d’identità, forniva le sue generalità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli sulla banconota

I successivi accertamenti permettevano di stabilire che la banconota risultava falsa così come le generalità fornite dal fermato, pertanto si procedeva alla denuncia in stato di libertà del predetto, mentre la banconota veniva sottoposta a sequestro. Il ragazzo è stato cosi denunciato per spendita di monete false e falsa attestazione a pubblico ufficiale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento