Undici chili di cocaina nel faro della macchina: sgominata una banda

Tre albanesi ed un greco sono stati arrestati in seguito ad un'azione congiunta di Guardia di Finanza e Squadra Mobile.

Traffico di droga, scacco alla banda. Gli uomini della Guardia di Finanza, unitamente ai colleghi della squadra Mobile e degli agenti della sezione Volanti, sono riusciti ad arrestare quattro persone (tre albanesi ed un greco) con la pesante accusa di traffico di sostanze stupefacenti.

Il blitz

L'operazione, come da noi anticipato in mattinata, è avvenuta ieri in tarda serata a seguito dei controlli che le Fiamme Gialle stavano effettuando da qualche tempo sulla zona della stazione  di Frosinone, uno dei luoghi privilegiati dagli spacciatori. E proprio nel corso di questi controlli, i baschi verdi hanno notato una Volkswagen Tiguan di colore scuro con targa straniera che si aggirava per le strade della parte bassa della città. Immediata la sinergia tra la Guardia di Finanza e gli agenti della Squadra Mobile per portare avanti le indagini. Dopo cinque ore di appostamenti la macchina, alla cui guida si trovava un greco, si è fermata in una villetta a schiera in via Gaeta. Non  appena si sono avvicinati i tre albanesi (tra questi uno già noto per essere stato arrestato nell'operazione Intoccabili), gli uomini agli ordini del dirigente della squadra Mobile Carlo Bianchi unitamente ai colleghi della Finanza diretti dal comandante della polizia tributaria di Frosinone Claudio Gnoli hanno fatto scattare il blitz. La perquisizione all'interno dell'auto non aveva dato alcun esito, ma quel nervosismo mostrato dai quattro soggetti, tutti appoggiati ad un lato della vettura ha insospettito non poco gli operanti che hanno cominciato ad ispezionare anche la parte esterna del mezzo. I sospetti che potessero nascondere qualcosa di losco sono diventati certezza quando, svitando uno dei fari, hanno trovato undici chili di cocaina purissima ben occultati con il cellophane, da cui si sarebbero potute ricavare ottomila dosi. Lo smercio dello stupefacente avrebbe fruttato oltre un milione di euro. Con tutta probabilità, se non fossero intervenute le forze dell'ordine il corriere  greco, che ha sessanta anni, avrebbe provveduto alla consegna. Tutti e quattro sono stati arrestati e tradotti in carcere con l'accusa di traffico di sostanze stupefacenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento