Picchia la compagna e la bambina di otto mesi e le chiude fuori casa. Operaio denunciato

Gli operatori del telefono rosa di Frosinone al quale si è rivolta la vittima hanno già avviato tutte le procedure per togliere all'uomo la responsabilità genitoriale

Quella bambina nata otto mesi fa, a detta di un operaio di 30 anni residente a Frosinone, gli aveva stravolto la vita. La compagna non aveva occhi che per la sua pccina e lui relegato ormai al secondo posto provava una profonda gelosia per la nuova arrivata. Non è la prima volta che i padri dopo la nascita di un figlio si sentano messi da parte. Ma la gioia della paternità ha sempre prevalso sul fatto che un figlio in un modo o nell'altro, abbia il primo posto nella vita di una donna. Per l'operaio però non è stato così. Anzi con la nascita delle figlioletta era diventato irascibile e violento. Sovente alzava le mani sulla compagna.

La richiesta di aiuto al telefono rosa

Inizialmente la donna pensava ad una crisi passeggera. Ma quando un giorno l'uomo l'aveva picchiata con la figlioletta in braccio, colpendo anche la bambina, era scappata di casa. A quel punto l'operaio aveva chiuso a chiave la porta impedendole di rientrare. Alla ragazza non era rimasto altro da fare che chiedere aiuto ai genitori i quali erano subito accorsi in aiuto della  figlia. Subito dopo tramite il telefono rosa di Frosinone presieduto dalla dirigente Patrizia Palombo è scattata la denuncia per maltrattamenti.

Entra in vigore il "codice rosso"  

Gli operatori del telefono rosa hanno già avviato tutte le pratiche per chiedere che venga tolta la responsabilità genitoriale all’operaio.  Per la cronaca va detto che proprio alcuni giorni fa è entrato in vigore il "codice rosso". Una legge che ha modificato e innovato la disciplina penale per quanto riguarda la violenza domestica e di genere con inasprimenti della pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Arpino, i genitori 'alzano la voce' sulle scelte della dirigente scolastica: "Vogliamo tutelare i diritti dei nostri figli"

  • Incidente in A1, traffico intenso tra Ceprano e Frosinone

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

  • Omicidio Mollicone, parlano Franco e Marco Mottola (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento