Bottigliate e sassate alla sorella che non voleva dargli i soldi

Il fratello di 52 anni, residente nel capoluogo ciociaro, nonostante percepisse il reddito di cittadinanza ogni giorno perseguitava la parente di sangue per farsi dare il denaro

Prende a bottigliate ed a sassate la sorella che non voleva dargli i soldi. Autore dell'increscioso episodio che ha fatto scattare il divieto di avvicinamento nei suoi confronti, G.C. un disoccupato di 52 anni residente nel capoluogo ciociaro. Secondo quanto riferito dalla sorella maggiore di 64 anni sitematicamente l'uomo si presentava a casa sua per bussare a denaro. Una volta erano dieci, altre erano venti o venticinque euro che quotidianamente spillava alla donna.

I comportamenti violenti

Quando, questa stanca di elarigire soldi ha cominciato a stringere i cordoni della borsa l'uomo è diventato violento ed ha cominciato a trasformarsi in un vero e proprio stalker. La sorella si è rivolta ai carabinieri quando il "caro fratellino" l'aveva presa a bottigliate ed a sassate. Comportamenti violenti accompagnati da minacce di morte ed insulti irripetibili. Da sottolineare, inoltre, che la 64enne nonostante l'uomo percepisse il reddito di cittadinanza pagava al fratello anche le bollette della casa   dove viveva. Abitazione che avevano lasciato i genitori defunti e che lei molto generosamente  gli aveva permesso di utilizzare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia per stalling

Nei giorni scorsi a seguito della denuncia presentata dalla sorella, nei confronti del 52nne è scattato il divieto di avvicinamento all'abitazione della congiunta e di mantenere una distanza di almeno 100 metri. A questo da aggiungere che gli è stato vietato  anche di comunicare con la  persona offesa con qualsiasi mezzo visivo, telefonico, telematico o di ogni genere con la persona offesa. Nel caso trasgredirà tale disposizione l’uomo verrà immediatamente arrestato. L'uomo è rappresentato dall'avvocato Luca Solli del foro di Frosinone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento