menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agente di polizia aggredito nel carcere di Frosinone finisce in ospedale

Oltre allo spaccio di droga all'interno dell'istituto carcerario frusinate si registra anche l'ennesimo episodio di violenza da parte di un detenuto

Ennesima giornata di violenza negli istituti penitenziari, questa volta è accaduta nel carcere di Frosinone, dove un detenuto, già segnalato in precedenza per l'aggressività nei confronti del personale, per futili motivi, ha aggredito un Poliziotto Penitenziario che, a seguito delle ferite riportate, è stato accompagnato al locale Pronto soccorso. Soltanto l'intervento di altri Agenti in servizio ha evitato peggiori conseguenze soprattutto per il personale di Polizia Penitenziaria già aggredito in precedenza dal detenuto.

A darne notizia è Leo Beneduci, Segretario Generale dell'O.S.A.P.P (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria), che aggiunge: "Aggressioni, aggressioni, ancora aggressioni. I numeri se non sono da bollettino da guerra, destano grande preoccupazione. Ma ormai sappiamo quali sono le priorità delle Autorità politiche del Dicastero della Giustizia: tutte tranne la polizia penitenziaria. Nonostante la recente circolare dipartimentale sulla gestione degli eventi critici, le direzioni continuano a non assumere provvedimenti nei confronti di detenuti violenti'.

La droga dall'interno del carcere alla 'mala' romana e calabrese

“Chi diffonde statistiche solo sulle morti in carcere solo riferendosi alla popolazione detenuta non dovrebbe dimenticare di accennare al fatto che i Poliziotti Penitenziari, la cui vita anche dal carcere dipende, muoiono, purtroppo per suicidio, in misura sette volte superiore a quella della normale popolazione. Altrettanto chi vuole fare notizia attraverso il carcere non dovrebbe dimenticare di indicare le centinaia e centinaia di Poliziotti Penitenziari feriti e oltraggiati ogni anno dalla popolazione detenuta. Infine – conclude Beneduci – la classe politica italiana non dovrebbe dimenticarsi, come invece fa ogni giorni, tralasciando persino di esprimere solidarietà ai Poliziotti Penitenziari feriti dai detenuti, di chi tutela in uniforme la legalità e la civile convivenza nelle carceri del paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento