Dare un tetto a chi dorme al freddo della stazione: il nobile intento di Don Ermanno

Il missionario, da sempre vicino a queste tematiche, propone una raccolta fondi per permettere ai senzatetto di essere ospitati in un appartamento

Quei venti  euro al mese che potrebbero cambiare la qualità della vita. Don Ermanno D'Onofrio, fondatore del "Il giardino delle Rose Blu" ne è più che convinto, per questo chiede la solidarietà di tanta gente. Il suo progetto, che intende realizzare in tempi brevi, è quello di affittare un appartamento ad una decina di persone, tutte italiane, che si sono rivolte a lui  per avere un aiuto. Queste persone che non  hanno nemmeno un tetto sulla testa, dormono accampate alla stazione di Frosinone. Il missionario dopo aver ascoltato i drammi della povertà, insieme ad un gruppo di volontari ha deciso di affittare un appartamento per ospitarli.

Si può con l'aiuto di tutti

Ma per concretizzare l'idea serve l'aiuto di tutti. Per tal motivo  il presule, che da anni si occupa della povertà e del disagio di tanti giovani, sta cercando dei benefattori disposti a versare ogni mese 20 euro per la realizzazione del  progetto. Chiunque sia interessato può chiamare don Ermanno al numero 331/4445829.  Aiutare le persone che soffrono è un gesto di grande solidarietà nei confronti del prossimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un progetto urgente

"Non riesco  più a riposare tranquillamente al calduccio della mia casa... - scrive don  Ermanno  in una nota - il progetto è urgente e serve l'aiuto di tutti, quindi stiamo cercando benefattori disposti a dare 20 euro al mese per questo progetto". Le persone che dormono alla stazione di Frosinone sono stremate, il freddo che di notte attanaglia maggiormente, mette a dura prova il loro stato di salute. Venti euro al mese per tanti non sono nulla, per loro che dormono su una panchina significa  migliorare notevolmente la loro condizione di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento