menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo spaccio di "erba" non conosce proibizioni, neanche quelle dei Decreti anti-Coronavirus

Ai domiciliari un pusher ciociaro, denunciato altresì assieme al conducente dell'auto per allontanamento ingiustificato dalle loro abitazioni. A casa del secondo, dopo la perquisizione, trovati marijuana e un cittadino albanese espulso da Frosinone

Era iniziato come uno degli ormai duemila controlli che le forze dell’ordine hanno già attuato sul territorio provinciale per contrastare le violazioni dei Decreti anti-Coronavirus. Tra le due persone a bordo dell’auto fermata nel Capoluogo dalla Squadra Mobile della Questura di Frosinone, però, il passeggero è sembrato sin da subito fin troppo agitato. Un comportamento che ha spinto i poliziotti ad effettuare un controllo più approfondito. Da lì in poi un succedersi di reati: un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, due denunce per allontamento ingiustificato dalla propria abitazione e un deferimento per inosservanza del divieto di dimora, con conseguente ordine di abbandono del territorio nazionale.  

L'esito delle perquisizioni

In tasca al passeggero, un 40enne residente a Ripi, è stata trovata della marijuana e, dopo che la perquisizione è stata estesa alla sua abitazione, sono stati rinvenuti un quantitativo di 26 grammi di "erba" e strumenti per il taglio e il confezionamento delle dosi da spacciare. Una volta che gli agenti della Squadra Mobile si sono recati a casa del conducente dell'auto, invece, era presente un cittadino albanese su cui pendeva un divieto di dimora a Frosinone nonché un decreto di espulsione dall'Italia. 

Le disposizioni finali   

Il 40enne di Ripi, oltre a essere denunciato per inosservanza dell'articolo 650 del Codice Penale al pari del conducente del veicolo, è stato posto agli arresti domiciliari. Il cittadino albanese, invece, è stato condotto presso l'Ufficio Immigrazione, dove gli è stato notificato il decreto di espulsione e l'ordine del Questore di Frosinone di abbandonare il territorio nazionale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento