Cronaca

Frosinone, è stato un vero successo il cammino sulla via Francigena da Monte Cassino a San Pietro

La quarta tappa del Cammino della Via Francigena  da Montecassino a Roma nella giornata, dopo la bella serata di Serrone, dove i pellegrini hanno potuto fare visita al museo dei Costumi Teatrali, donato da Bice Minori al Comune di Serrone, 

La quarta tappa del Cammino della Via Francigena da Montecassino a Roma nella giornata, dopo la bella serata di Serrone, dove i pellegrini hanno potuto fare visita al museo dei Costumi Teatrali, donato da Bice Minori al Comune di Serrone, e ricevuti dal Sindaco Natale Nucheli ed assaggiare le famose "patacche" ( pasta di acqua e farina con sugo semplice di pomodoto e basilico) ma soprattutto la ciammella Serronese ( ne dolce ne salata ma buona con tutto) il giorno seguente dopo la partenza da serrone ha fatto sosta ad Artena. La giornata era iniziata con un trasferimento in pullman che aveva portato i pellegrini da Serrone (FR) a Nemi ( RM), nel cuore del Parco Regionale dei Castelli Romani ma questi per la colazioni si sono fermati ad Artena. Qui sono stati accolti dalla rappresentante della Pro loco che ha li salutati con una ricca colazione. Nella città lepina, inoltre, sono saliti altri due pellegrini in bici, prima di ripartire alla volta di Velletri, dove, sono state raccolte altre persone. Da qui il percorso si è sviluppato alla volta di Roma, superando prima i laghi di Nemi e di Albano, per poi attraversare il Parco regionale dell'Appia Antica. Un itinerario immerso tra le meraviglie della natura e della storia. Quello di Nemi è un lago vulcanico e, secondo il rapporto di Goletta del Laghi del 2009, risulta balneabile per la sua interezza ad eccezione della zona antistante il Museo delle Navi. Rigogliosa la coltivazione delle fragole. Si tratta dell'unico lago italiano in cui vive il pesce re. Il lago era un apprezzato luogo di divertimenti e villeggiatura degli antichi romani. I camminatori hanno costeggiato il lago di Albano, passando nel centro storico di Castel Gandolfo, dove c'è stata la sosta per il pranzo. Proseguendo ulteriormente si è arrivati fino all'Appia Antica. Da qui in poi sempre dritti verso Roma, tra storia e cultura. Il cammino (organizzato dalla Camera di Commercio di Frosinone) è terminato davanti alle Catacombe di San Sebastiano, piazzale della Colonna del Canina. La serata è proseguita con il grande concerto (quattro ore) a piazza Trilussa, nel cuore di Trastevere. Un concerto all'insegna della musica ciociara: sul palco si sono alternati Giuliano Gabriele e il suo gruppo, I Trillanti e MBL. Un evento che ha dimostrato come la Ciociaria sia protagonista ad ogni livello.

DIARIO DEL CAMMINO -QUINTA TAPPA: ROMA SAN PIETRO (UDIENZA SANTO PADRE)

La benedizione di Papa Francesco, nel corso dell'udienza generale ha chiuso nel migliore dei modi il Cammino verso la Roma Cristiana, iniziato da Montecassino e culminato a Roma.?Papa Francesco ha salutato i camminatori della Francigena, esaltandone l'impegno. Una soddisfazione enorme.

L'evento, organizzato dalla Camera di Commercio di Frosinone con il contributo importante dell'Aspiin, ha suscitato emozioni irripetibili. Nei pellegrini e non solo.?Da Montecassino a San Pietro percorrendo la via Francigena: proprio in occasione del grande Giubileo straordinario del 2016, i tanti camminatori hanno potuto effettuare un'esperienza irripetibile, coniugando natura e sport, arte e cultura, riscoprendo le radici storiche e le tradizioni del Lazio e della provincia di Frosinone in particolare. Visitando siti che commemorano momenti fondamentali della vita di San Benedetto e che rappresentano i segni della diffusione di una dottrina che non fu soltanto spirituale e religiosa, ma costituì il primo passo per la ricostruzione di una vita civile intorno ai valori del lavoro, della cultura e della solidarietà, considerati il fondamento della civiltà europea.

Un Cammino che ha toccato Montecassino, Acuto, Alvito, Anagni, Aquino, Arce, Arnara, Arpino, Atina, Broccostella, Castelliri, Castrocielo, Ceccano, Ceprano, Cervaro, Colfelice, Ferentino, Fontana Liri, Fontechiari, Frosinone, Gallinaro, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Paliano, Picinisco, Piedimonte San Germano, Piglio, Pofi, Posta Fibreno, Prossedi, Ripi, Roccasecca, San Biagio Saracinisco, San Giovanni Incarico, San Vittore del Lazio, Serrone, Torrice, Veroli, Vicalvi, Villa Latina, Villa Santa Lucia, Villa Santo Stefano, Artena, Velletri, Nemi, Castel Gandolfo e Roma. Un viaggio suggestivo che ha unito di due fulcri della cristianità: l'Abbazia di Montecassino (fondata da San Benedetto, patrono d'Europa) e San Pietro.?Nella mattinata, prima dell'udienza, i pellegrini hanno toccato Castel Sant'Angelo, Parco Adriano, via Ceccarelli Ceccarius, percorrendo via della Conciliazione. Quindi tutti ad ascoltare il messaggio di Papa Francesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, è stato un vero successo il cammino sulla via Francigena da Monte Cassino a San Pietro

FrosinoneToday è in caricamento