Cronaca

Noto pregiudicato arrestato dopo essersi reso irreperibile per mesi con tanto di braccialetto elettronico

I carabinieri di Frosinone hanno dato seguito ad una misura di aggravamento ed ora si trova agli arresti domiciliari

Nonostante avesse il braccialetto elettronico addosso aveva fatto perdere le sue tracce già da diversi mesi. Stiamo parlando del 39 enne di Frosinone Ernesto Barile, con precedenti per spaccio, rapina aggravata e truffa, che nelle ore scorse è stato rintracciato ed arrestato, nuovamente dai carabinieri del Nucleo Investigativo.

I militari, di fatto, hanno dato esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare del divieto di dimora in questo comune, con quella degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico, che era stata emessa dal GIP del Tribunale di Frosinone il 22 gennaio 2020.

L’uomo si era reso irreperibile dal mese di gennaio del 2020 e nelle ore scorse è stato rintracciato dai militari operanti presso il proprio domicilio e, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. La misura di aggravamento era stata chiesta dagli operanti poiché il Barile,  assoggettato al divieto di dimora nel comune di Frosinone, ne violava in più occasioni le prescrizioni. L’uomo era stato tratto in arresto il 29 luglio 2019 dagli stessi militari, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. presso il Tribunale di Frosinone, per i reati di “tentato omicidio e minaccia con l’utilizzo anche di armi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noto pregiudicato arrestato dopo essersi reso irreperibile per mesi con tanto di braccialetto elettronico

FrosinoneToday è in caricamento