rotate-mobile
Cronaca

Verrà rimpatriato lo straniero che sequestrò diverse persone all'interno della Curia Vescovile

Il ghanese che era stato condannato nei giorni scorsi, era di nuovo in libertà. La Questura ne ha deciso il rimpatrio

In questi giorni sono stati disposti due provvedimenti di rimpatrio a carico di due cittadini extracomunitari che sono stati condotti presso il C.P.R. di Ponte Galeria in Roma in attesa dell’esecuzione dell’atto. In particolare, gli uomini dell’Ufficio Immigrazione della Questura hanno proceduto a notificare il decreto di espulsione del Prefetto di Frosinone nei confronti di un cittadino del Ghana, richiedente asilo, che nel marzo scorso aveva dato vita ad una clamorosa protesta presso la Curia Vescovile di Frosinone, sequestrando 15 persone.

La condanna ed il ritorno in libertà

Lo straniero, che in questi mesi è stato ristretto presso la casa circondariale di Cassino, lo scorso venerdì è stato come noto condannato ad 1 anno e 4 mesi di reclusione, per i reati di sequestro di persona, estorsione, lesioni personali, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, e contestualmente scarcerato.  E’ stata pertanto tempestivamente disposta l’espulsione dal territorio italiano poiché ritenuto soggetto socialmente pericoloso, considerata la gravità e la modalità con la quale sono stati commessi i reati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verrà rimpatriato lo straniero che sequestrò diverse persone all'interno della Curia Vescovile

FrosinoneToday è in caricamento