Cronaca

Il generale Buratti nel Capoluogo: il suo mandato costellato di successi targati Frosinone

Promosso a comandante interregionale della Guardia di Finanza, l'alto ufficiale, ha voluto ringraziare pubblicamente il personale in servizio nella provincia-cuscinetto dove corruzione e riciclaggio cercano di prendere il sopravvento

Un momento della visita del generale Buratti

Tre anni da comandante regionale della Guardia di Finanza nel Lazio. Tre anni di successi targati anche Frosinone. Il generale Bruno Buratti, Comandante Regionale Lazio della Guardia di Finanza e da sei mesi generale di Corpo d'Armata, prima di lasciare il comando per un altro prestigioso incarico, ha voluto incontrare e ringraziare tutti i reparti che nel corso di questi 36 mesi hanno portato la Guardia di Finanza a risposte concrete per il territorio.

Lotta a furbi e malviventi

Da Anagni a Fiuggi, da Frosinone a Sora passando per Arce ed arrivando al gruppo della Guarda di Finanza di Cassino, non c'è stata operazione o indagine che non abbia avuto il compiacimento del generale Buratti. Attività criminali smantellate, maxi evasioni fiscali scoperte, beni confiscati ed assegnati, indagini anti camorra che hanno consentito di far emergere spaccati senza precedenti per Frosinone e provincia.

I ringraziamenti

Nella sua visita ispettiva il generale ricevuto dal comandante provinciale Alessandro Gallozzi, ha incontrato il procuratore capo della Repubblica di Frosinone, Giuseppe De Falco ed il neo prefetto Ignazio Portelli. Al magistrato ha quale ha manifestato la propria soddisfazione per le numerose attività di polizia giudiziaria svolte sul territorio ed in particolare nel settore dei reati tributari. Al prefetto Ignazio Portelli ha invece espresso ampia riconoscenza per l’efficace collaborazione con la Guardia di Finanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Buratti nel Capoluogo: il suo mandato costellato di successi targati Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento