rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Il grido d'allarme / Centro Storico

L’ondata di furti non si placa: centro storico preso di mira

I malintenzionati hanno usate sassi e griglie dei tombini per rompere le vetrine

L’ondata di furti non si placa, anzi aumenta. A Frosinone crescono a dismisura i casi di attività commerciali saccheggiate dai ladri. Ma nemmeno le auto in sosta possono stare tranquille.

Negli ultimi giorni i colpi sono stati concentrati per la maggior parte nel centro storico di Frosinone, dove alcuni malintenzionati si sono introdotti in alcune attività della parte alta del capoluogo usando sassi e griglie dei tombini per rompere le vetrine. Stesso metodo utilizzato anche per rompere i finestrini di alcune macchine in sosta e razziare tutto il possibile.

Furti che negli ultimi giorni hanno riguardato anche la Stazione ed un’altra attività commerciale della parte bassa del capoluogo. Sugli episodi indagano polizia e carabinieri. I commercianti e i cittadini sono esasperati. La situazione è diventata insostenibile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ondata di furti non si placa: centro storico preso di mira

FrosinoneToday è in caricamento