In tre nella notte entrano nell'azienda di gioielli Boccadamo. I malviventi ripresi dalle telecamere

Il secondo furto nel giro di pochi mesi nella fabbrica che ha sede nella zona industriale di Frosinone. Il proprietario lancia, di nuovo, l'appello per aumentare la sicurezza

L’azienda orafa Boccadamo che ha la sede nella zona industriale di Frosinone è stata di nuovo nel mirino dei malviventi. A quasi due mesi dall’ultimo furto, nella notte di sabato 5 Maggio, intorno alle 22.50, tre uomini sono riusciti ad introdursi all’interno della nota azienda di gioielli, scavalcando il muro di cinta. Nonostante l’irruzione di febbraio abbia spinto Tonino Boccadamo ad innalzare il livello dei sistemi di sicurezza, i tre malfattori sono riusciti a forzare la pesante porta in metallo dello show room e ad entrare nei locali, trafugando trafugando i gioielli in argento esposti nelle vetrine. Il colpo è durato pochi minuti, grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine, allertate dall’efficiente sistema di allarme della Boccadamo.

L'arrivo delle forze dell'ordine e la fuga

I tre, di cui due dal volto coperto da passamontagna, mentre l’altro a viso scoperto sembrerebbe di colore, sono riusciti a fuggire, lasciando dietro di loro danni per circa 15 mila euro. Non essendo infatti riusciti ad entrare nella gioielleria e insoddisfatti del bottino, hanno distrutto gli arredi e tutto ciò che avevano sotto tiro, con una violenza ingiustificata.

Il problema sicurezza nella zona

Boccadamo ringrazia ancora una volta gli agenti di Frosinone che sono intervenuti in tempo di record, ma nello stesso tempo, l’ennesimo furto nella sua azienda pone sotto i riflettori la questione dello stato di degrado dell’area industriale e del pericolo che ne deriva per le realtà imprenditoriali della zona e per i tanti lavoratori che, quotidianamente, la percorrono per raggiungere il posto di lavoro. “Lancio un appello a tutte le autorità territoriali competenti – ha commentato in una nota Tonino Boccadamo all’indomani dell’irruzione - affinché si ponga sotto giusta sicurezza l’intera area industriale, per il bene di chi, con tanti sacrifici, continua a credere in questo territorio, investendo su di esso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento