Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

La Squadra Mobile della Questura ha deferito all'autorità giudiziaria un uomo residente a Ceccano per le lesioni gravissime inferte domenica scorsa a un carrozziere frusinate nel parcheggio del complesso ricreativo di Frosinone

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 19 febbraio, la Squadra Mobile della Questura di Frosinone ha denunciato in stato di libertà per lesioni gravissime un 35enne, residente a Ceccano, responsabile del brutale pestaggio avvenuto domenica scorsa nel parcheggio del Fornaci Village.

Inchiodato, dunque, chi ha ridotto in gravissime condizioni il carrozziere frusinate 39enne che era stato avvistato privo di sensi e col volto tumefatto sul sedile posteriore della sua auto posteggiata nei pressi del complesso ricreativo. Quest'ultimo, pur ancora in prognosi riservata presso il Policlinico Tor Vergata di Roma, sembrerebbe stabile e fuori pericolo.     

Le indagini a ritmo serrato

Gli investigatori della Polizia di Stato, grazie alle meticolose e incessanti indagini coordinate dalla Procura di Frosinone, hanno prontamente ricostruito la dinamica dei fatti. La visione delle immagini del sistema di videosorveglianza e le testimonianze raccolte sin dalla primissima ora hanno portato all'identificazione del responsabile.    

La ricostruzione del pestaggio

La Squadra Mobile ha accertato che, per via di un crescente astio dovuto a una rivalità personale, c'era stato un diverbio tra i due ciociari già nella mattinata di domenica 16 febbraio. Per l'esattezza all'interno di un noto locale situato all'interno del Fornaci Village.

Dopo esser stato colpito violentemente in faccia, il carrozziere frusinate si è portato verso la propria macchina per poi restare riverso nella parte posteriore della stessa fino al suo ritrovamento da parte di un passante, avvenuto intorno alle 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento