Cronaca Scalo

Presi i ladri dei parcheggi messi in fuga dal pianto di un bimbo. Avevano "ripulito" molte macchine in sosta

Un rumeno ed un albanese sono stati arrestati dopo un inseguimento per le vie del capoluogo ed ora dovranno rispondere di furto e ricettazione

I ladri che <ripulivano> le macchine nei parcheggi di Frosinone stavano creando non pochi problemi agli automobilisti terrorizzati all'idea di dover lasciare la vettura in sosta per ore. Per tale motivo gli agenti della Squadra Volante della questura di Frosinone hanno potenziato i servizi di controllo proprio per  acciuffare i <topi d'auto>.

Prima individuavano l'auto e poi entravano in azione

Il modus operandi del “duo” del furto era sempre lo stesso: a bordo di un’utilitaria perlustrava la città  alla ricerca delle auto da <visitare>. Uno restava in macchina  pronto per la  fuga mentre l'altro metteva a segno il colpo.

Messi in fuga dalle urla di un bambino

Ieri mattina però a mettere in fuga i ladri sono state proprio le urla di un bambino. I poliziotti si sono subito messi all'inseguimento dei due chiedendo i rinforzi  ai  colleghi e tramite un intervento congiunto, sono riusciti a bloccare i malviventi, precludendo loro ogni via di fuga.

L'arresto

Accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito, i due, un rumeno ed un albanese rispettivamente di 21 e 25 anni, sono tratti in arresto, con l’accusa di furto aggravato in concorso. Entrambi, già conosciuti alle forze dell'ordine, dovranno rispondere anche di ricettazione in quanto sono stati  trovati in possesso di quattro telefonini di provenienza  furtiva. Due  di questi sono stati  già restituiti ai legittimi proprietari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presi i ladri dei parcheggi messi in fuga dal pianto di un bimbo. Avevano "ripulito" molte macchine in sosta

FrosinoneToday è in caricamento