Cronaca

Si ammala di cancro e perde il lavoro. Ingegnere costretto a vivere con 280 euro al mese

Inoltre, il 43enne ciociaro ha anche un figlio affetto da una grave patologia pediatrica ed anche la moglie che faceva la cassiera è stata licenziata

Ingegnere, sposato e con due figli a carico (uno di questi malato di una grave patologia pediatrica) costretto a mangiare con gli aiuti della Caritas. Il crollo professionale di Roberto, un ingegnere di 43 anni, ha inizio con una malattia tumorale alla vescica.

La malattia

L'uomo che per lungo tempo ha fatto la spola tra Frosinone e Roma per seguire le terapie del caso, aveva dovuto accantonare la libera professione che gli aveva consentito di acquistare una casa senza mutuo e di garantire alla sua famiglia ogni comforts . Dopo un periodo dove aveva dovuto affrontare la chemioterapia, finalmente era arrivato uno spiraglio di luce.

Il ritorno alla normalità

I medici lo avevano rassicurato, il cancro che lo aveva colpito era stato debellato. Ma adesso che è ritornato a vivere non ha nemmeno il denaro per fare la spesa. Anche la moglie che lavorava a tempo determinato come cassiera, è rimasta al "palo" per mancato rinnovo del contratto. Al momento l'uomo vive con 289 euro, l'assegno di invalidità che percepisce per il figlio malato. Roberto è disposto a fare qualsiasi lavoro, purchè onesto. Poco importa se ha studiato una vita per realizzare i suoi  sogni, al momento la priorità sta nel mettere insieme il pranzo con la cena . 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si ammala di cancro e perde il lavoro. Ingegnere costretto a vivere con 280 euro al mese

FrosinoneToday è in caricamento