Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Dirigente del Comune licenziato, il giudice respinge il ricorso

Per Francesco Acanfora che aveva impugnato il provvedimento non c'è stato nulla da fare. Il ricorso è stato dichiarato inammissibile per carenza di interesse

Caso Acanfora, il  giudice del lavoro Massimo Lisi respinge un altro ricorso. L'ex dirigente ai lavori pubblici del comune di Frosinone era stato licenziato per una serie di illeciti che sarebbero stati perpetrati mentre svolgeva il suo ruolo di dirigente all'interno del municipio di piazza VI Dicembre. Per il Comune questo ricorso rigettato ha rappresentato un'altra vittoria. Grande la soddisfazione del difensore Italico Perlini che si sta occupando della vicenda.

Il licenziamento

Il licenziamento di Acanfora risale al luglio del 2017 quando l'amministrazione Ottaviani iniziò a contestargli una serie di comportamenti considerati illeciti. Tra questi l'assegnazione di incarichi a ditte e professionisti senza rispettare il principio della rotazione. Ma non è tutto: ad Acanfora vengono contestate due cause perse al Tar che avrebbero comportato un danno erariale all'ente per circa quattromila euro.  A questo è da aggiungere che Acanfora si sarebbe avvalso della collaborazione di una segretaria che non aveva alcun contratto di lavoro. Da indagini avviate in tal senso sarebbe emerso che la segretaria avrebbe lavorato per una società di architetti a cui Acanfora aveva affidato alcuni incarichi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirigente del Comune licenziato, il giudice respinge il ricorso

FrosinoneToday è in caricamento