Da Torre del Greco a Via Bellini con una mazza bullonata ed un coltello

Denunciato un uomo che ha tentato di giustificarsi facendo ricadere la “colpa” sulla società di autonoleggio

Non si ferma l’opera di controllo continuo nelle zone “calde” di Frosinone. E’ di queste ore la notizia di un altro denunciato nella zona di via Bellini, già nota come piazza dello spaccio, nella parte bassa del capoluogo: nei guai stavolta è finito un 40enne nativo di Torre del Greco, già noto alle Forze dell’Ordine.

L’accusa mossa dai poliziotti della Squadra Volante, costantemente impegnata nel controllo del territorio, nei confronti del campano è porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. All’interno del veicolo da lui condotto, infatti, sono stati rinvenuti un coltello a serramanico di tipo vietato ed una mazza da baseball alla cui estremità erano stati apposti 17 bulloni di metallo (in foto).

Nella circostanza, l’uomo ha tentato di giustificarsi, facendo ricadere la “colpa” sulla società che gli aveva noleggiato l’auto.  La motivazione addotta non gli ha evitato il deferimento all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento