Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Il capoluogo piange Claudio Martino: l'uomo da anni sensibilizzava i giovani sulla sicurezza stradale

Il 69enne era il Coordinatore Provinciale e responsabile ufficio stampa dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada

Foto profilo Facebook Claudio Martino

Il capoluogo piange la scomparsa di Claudio Martino, un uomo dai grandi valori e sempre in prima linea per risolvere le problematiche della città. Il frusinate si è spento ieri, 14 giugno, a causa di una malattia che stava combattendo ormai da diverso tempo.

Il 69enne era il Coordinatore Provinciale e responsabile ufficio stampa dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada (A.I.F.V.S.), Onlus nata per far riflettere su quanto sia necessaria una sempre maggior sensibilizzazione e cultura della sicurezza stradale.

Claudio, insieme a suo cognato Franco, ha dato vita a questa Associazione dopo la morte di Roberto Cocco – nipote di Claudio e figlio di Franco – avvenuta a causa di un incidente stradale sulla Monti Lepini nel febbraio del 2004. Da allora, proprio nel mese di febbraio, sulla stessa strada dove è avvenuto l’incidente che ha tolto la vita al giovane diciassettenne, tutti gli anni vengono installate diverse croci bianche fino alla rotonda di Brunella, con i nomi e le foto delle vittime della strada.

Franco e Roberto erano anche promotori del “Premio Roberto Cocco” volto a sensibilizzare i giovani verso il rispetto della strada. Ogni anno, infatti, l’iniziativa coinvolgeva varie scuole elementari e medie del Capoluogo.  

“Claudio lascia un vuoto incolmabile – ci racconta una sua amica – era un simbolo di generosità e gentilezza. Un esempio per tutti noi”.

I funerali di Claudio Martino si svolgeranno oggi pomeriggio alle 16:30 nella Chiesa di Sant’Antonio a Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capoluogo piange Claudio Martino: l'uomo da anni sensibilizzava i giovani sulla sicurezza stradale

FrosinoneToday è in caricamento