menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo in curva (Foto tratta dal Frosinone Calcio 1928)

Matteo in curva (Foto tratta dal Frosinone Calcio 1928)

Muore a soli 29 anni in un letto di ospedale Matteo Chianta

Il ragazzo era un tifoso del Frosinone Calcio da sempre presente in curva Nord. Una morte che ha lasciato tutti coloro che lo conoscevano sconvolti

È arrivata come un fulmine a ciel sereno la notizio che nessuno voleva sentire. La città di Frosinone ha perso il giovane Matteo Chianta. Matteo a soli 29 anni è morto in un letto dell’ospedale San Camillo di Roma dove era ricoverato da qualche tempo ed era in attesa di un delicato intervento.

Matteo era molto conosciuto in ambito sportivo perché da sempre era un grandissimo tifoso del Frosinone Calcio ed uno degli “animatori” del tifo della Curva Nord. Proprio sotto lo stadio nelle ore scorse è apparso uno striscione con la scritta: “la curva nord ti saluta”. Bello anche il ricordo dell’ex giocatore Soddimo che sui social (foto in basso) ha scritto:  “non ti dimenticheremo mai”.

Matteo era un ragazzo sempre sorridente ed allegro con tutti ed ha lasciato un ricordo stupendo. Un amico su facebook scrive: “Ciao Matteo. Siamo orgogliosi che gente come te, abbia cavalcato le vie della nostra città. In questa terra hai conosciuto amici che ti hanno voluto bene e che hai fatto star bene, una famiglia sempre al tuo fianco, e hai amato una squadra con cui hai contribuito a scrivere le più belle pagine della nostra storia. Ciao Matteo, il primo tempo sará finito, ma la partita è ancora lunga”.

Matteo lascia la giovane moglie Lorenza, i funerali si svolgeranno domenica alle 15 e 30 alla chiesa della Sacra Famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento