rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Il capoluogo perde un grande poeta: muore a 72 anni Domenico Mariani

Le sue poesie risultano inserite nelle Sculture-Eventi di Gian Carlo Riccardi collocate in alcune piazze della città di Frosinone

La città di Frosinone piange la scomparsa di Domenico Mariani, famoso poeta frusinate, commercialista ed ex professore di Economia Aziendale, presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Leonardo Da Vinci”. L'uomo si è spento all'età di 72 anni.

Chi era Domenico Mariani 

Nel 1970 – si legge nella biografia presente sulla sua pagina Facebook -  Domenico Mariani ha effettuato ricerche, pubblicate poi dall’Istituto Luce di Roma, sul ruolo dei cineclub come strumento pedagogico e psicologico nelle comunicazioni di massa. Ha svolto studi di critica cinematografica nell’enturage di Pier Paolo Pasolini ed ha preso parte a diversi concorsi nazionali di poesia con lusinghieri successi. Ha partecipato, con proprie opere, al libro “Poeti della Ciociaria”, edito da Pasquarelli - Sora (1984). E’ stato tra i segnalati, per l’originalità delle sue opere, al Premio Nazionale della poesia “Città di Sperlonga” nel 1985. E’ stato inserito nell’antologia nazionale “Messaggio d’Amore”, a cura dell’Accademia Internazionale di lettere arti e scienze (1986). Si è segnalato al Premio Letterario internazionale a carattere editoriale Book 1987. Nel 1988 ha ricevuto il premio per le lettere e le arti “Europa Cultura 1988”, il Premio Nazionale Ciociaria per la sezione Narrativa e Poesia (curato da Tony De Bonis). Nel 1997 ha partecipato al Festival dei Poeti di Isola del Liri (Fr), nel 1998 alla XVI edizione del Premio internazionale Eugenio Montale, per la poesia inedita, in entrambe le manifestazioni è stato premiato come poeta finalista. Ha pubblicato il libro di poesie, a cura di Sandro Bardi, “I Sogni della Luna”. Pubblica nel 2003, con il suo amico Achille Quadrini, il calendario “2004 366 giorni di pittura & poesia”

Nel 2004 scrive il commento “Il pittore nascosto” su Achille Quadrini in occasione della mostra di pittura “Las Moradas del Hombre” presentata dal Prof. Guillermo Leòn Escobar Herràn, Ambasciatore della Colombia presso la Santa Sede e l’Ordine Sovrano Militare di Malta, con la prolusione di Sua Eminenza Reverendissima Cardinale Paul Poupard Presidente Pontificio Consiglio della Cultura. Nel 2005 coordina i lavori, quale Presidente dell’Associazione Culturale “Alberto Bragaglia”, della mostra convegno “Pictor Philosophus Alberto Bragaglia” nel ventennale della morte dell’artista.

Per il terzo anno consecutivo pubblica “Strada facendo 2006” con poesie inedite ed opere dell’artista Achille Quadrini. Nel 2006, partecipa al “Premio internazionale d’arte S. Crispino (8° ed.), Porto Sant’Elpidio, per presentare l’Artista Achille Quadrini; in novembre scrive “Evaluna – da paesaggi antichi a quelli metropolitani-“ in occasione della personale dal titolo”Vivere la città – percorsi metropolitani –“ di Quadrini a Napoli, a cura del critico Maurizio Vitello; rinnova la collaborazione con Quadrini, per il quarto anno, pubblicando “Un giorno dopo l’altro”. Nel 2007 ad ottobre presenta, presso la sala “Il Peristilio” di Vanni a Roma, il libro di versi “Il Sole negli occhi” con la prefazione della poetessa Maria Luisa Spaziani e con la partecipazione del prof. Carlo Saraceni, primario di psicoanalisi e psichiatria presso l’Università Gemelli di Roma, che ha relazionato sulla Poesia e la Scrittura come terapia migliorativa del sistema immunitario. Il volume è stato presentato nella trasmissione televisiva “Poeti e Poesia” su Televita condotta dal prof. Massimo Nardi. Le sue poesie risultano inserite nelle Sculture-Eventi di Gian Carlo Riccardi collocate in alcune piazze della città di Frosinone.

Il ricordo 

Dopo la tragica notizia, non sono mancati i ricordi di amici e conoscenti: “Ricordare Domenico Mariani è un dovere morale per me in quanto da sempre legatissimo a lui da una sana e solidissima amicizia ed avendo condiviso momenti di vita quotidiana, culturale, professionale oltreché amministrativo-politica – ha commentato il Capogruppo del PD in Consiglio Comunale Angelo Pizzutelli -  Domenico è stato infatti un Consigliere comunale della nostra amata Città e riuscì ad apportare nell' amministrazione Marzi uno stimolo importante pieno di idee culturali e sociali. Di recente ha continuato ad essere un riferimento professionale e tecnico in quanto Presidente dei revisori del governo Ottaviani. Lascia un vuoto in tutti coloro che l'hanno conosciuto ed apprezzato per le sue spiccate doti umane e poetiche”.

"Quando ci fu il terremoto di Amatrice ci disse subito che non c'erano problemi a utilizzare la saletta che ci aveva concesso a uso gratuito per stipare e raccogliere beni di prima necessità – ha commentato Alex Vigliani -  Quella saletta che ci aveva concesso a patto che facessimo presentazioni culturali e che ne potesse disporre per mostre e altre attività culturali. Di quanto amasse il centro storico di Frosinone ne abbiamo spesso avuto contezza. Così come di quanto volesse dare continuità al suo sogno da promotore culturale. Un sogno mai abbandonato, che si vede riflesso nelle attività culturali e artistiche del centro storico, là dove alcune sue proprietà, anziché diventare nostalgiche vetrine abbandonate sono divenute centro di belle e giovani scommesse.

Questo, ma non solo, era Domenico Mariani cui va il ricordo commosso e il ringraziamento di noi di Itinarrando e spero di Frosinone tutta che riconosca a Domenico il grande impegno profuso per la cultura e per la città. Grazie di tutto. E che la terra ti sia lieve”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capoluogo perde un grande poeta: muore a 72 anni Domenico Mariani

FrosinoneToday è in caricamento