rotate-mobile
Martedì, 5 Dicembre 2023
L'inchiesta

Sanità, otto ortopedici per tre ospedali: l'emergenza tutta frusinate

La carenza di professionisti nelle strutture di Cassino, Alatri e Sora si ripercuote sui cittadini che sono costretti a sopportare veri e propri calvari

Otto ortopedici in tutta la provincia di Frosinone, dislocati su tre ospedali: Cassino, Alatri e Sora. Una vera e propria emergenza che penalizza soprattutto gli utenti e costringe i medici a turni massacranti. 

A questo si aggiunge il fatto che l'ospedale più importante del frusinate, il 'Fabrizio Spaziani' è sprovvisto di un reparto di ortopedia nonostante la presenza di un casello autostradale auspicherebbe il contrario.

Non meno drammatico l'aspetto che riguarda i primari: sono 2 (quello di Alatri che andrà in pensione a dicembre) e quello di Sora che è anche primario ad interim a Cassino. Un medico preparato che cerca di fronteggiare una situazione paradossale. Il martedì e giovedì dalle 8 alle 9è a Cassino e poi di corsa a Sora dove, a breve, si perderà per avvenuto pensionamento una valida ortopedica.

Ma perchè si è arrivati a tanto? Cosa non ha funzionato nel piano regionale sanitario che avrebbe dovuto risollevare il servizio pubblico nel frusinate? Si attende con grande speranza in concorso in programma per la fine del mese e riservato anche agli specializzandi che poi, come sempre accade, chiederanno trasferimento nella Capitale dove invece c’è un gran numero di ortopedici. 

In ultimo e non meno importante è il fatto che dal primo giugno 2023 le notti, i festivi e le reperibilità degli ortopedici vengono divise tra gli ospedali di Alatri, Cassino e Sora. Vale a dire che il paziente residente a Guarcino, se l'ortopedico è di turno a Cassino, deve percorrere per una consulenza quasi cento chilometri con dolori atroci e indicibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, otto ortopedici per tre ospedali: l'emergenza tutta frusinate

FrosinoneToday è in caricamento