Ospedale Spaziani, continuano le criticità al Pronto Soccorso: anziano costretto a dormire in ginocchio su una sedia

La denuncia social da parte di un paziente del nosocomio di Frosinone: “Continuate a fare i menefreghisti, qui si sta andando al tracollo”

Continua la criticità al Pronto Soccorso di Frosinone. Marco Lothar, tramite Facebook, ha denunciato la situazione all’Ospedale Spaziani del capoluogo ciociaro, fotografando le condizioni in cui i pazienti sono costretti a ricevere le prime cure, e mettendo in guardia chi ancora prende sottogamba il Coronavirus.

“Continuate a giocare a fare i dottori, i saputelli ed i menefreghisti – scrive il paziente ricoverato allo Spaziani - La situazione al Pronto Soccorso di Frosinone è allarmante, si sta andando al tracollo, c’è gente che da giorni dorme sulle sedie a rotelle o sulle sedie normali. Dove per mangiare un boccone devi farlo su uno scatolone a mo' di tavolino. Adesso la vita qui è ad un solo respiro, ma voi continuate a giocare ed a far finta che niente stia accadendo”.

I ringraziamenti agli operatori sanitari

“È una settimana quasi che sono ricoverato qui e nessuno, dico nessuno si è mai risparmiato – racconta Marco Lothar -  Dottori, infermieri, portantini, autisti delle ambulanze, nessuno è stato mai scortese. Li chiami mille volte e mille una volta vengono. Sono degli angeli veri e l’ho constatato solamente stando qui. Abbiamo delle persone stupende che ci stanno salvando la vita, perché solo chi vive questo inferno, ha ben chiaro tutto quello che sta accadendo e, anche quando la paura ti assale, perché ti assale, ci sono questi angeli che anche solamente con una parola, ti aiutano. Spero di uscire presto da questo incubo, perché da questo incubo ho imparato e sto imparando tanto”.

L'aumento di posti letto promesso dalla Asl di Frosinone

La criticità ovviamente non riguarda solo l’Ospedale Spaziani, ma gran parte dei nosocomi di Italia. La Asl di Frosinone, come abbiamo riportato sabato scorso, ha promesso l’aumento di posti letto nel giro di qualche giorno. I posti passeranno dagli attuali 2.913 (di cui 532 in terapia intensiva e sub intensiva) a 5.310 (di cui 901 in terapia intensiva e sub intensiva) in 54 strutture del territorio compreso anche l’ospedale di Cassino e quello di Frosinone.

"La nostra Regione e la  Provincia di Frosinone - si legge in una nota stampa della Asl di Frosinone - non sono esenti da questa calamità. Le Strutture Sanitarie sono sottoposte ad uno stress-test continuo ed incessante. L’ondata dei pazienti coinvolge soprattutto il sistema di trasporto  dei Pazienti e le strutture di Pronto Soccorso, dove possono verificarsi situazioni temporanee di disagio e di sofferenza per i cittadini-utenti. La Regione Lazio sta comunque rispondendo in modo adeguato, come già avvenne in occasione della prima ondata nello scorso marzo, implementando i posti letto dedicati ai pazienti Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferentino, scontro tra due auto in via Casilina, muore bimba di 9 anni

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento