Vieta a moglie e figli di lavarsi per non sprecare l'acqua. Il giudice lo lascia senza prole

L'uomo era già salito alla ribalta delle cronache alcuni giorni fa a seguito della denuncia presentata dalla moglie per maltrattamenti in famiglia. Adesso la donna con i suoi tre bambini è ospite di una casa di accoglienza

E' troppo avaro per ricoprire il ruolo di genitore. Il Tribunale dei minorenni gli revoca la potestà genitoriale. Una decisione scaturita da gravi episodi di cui. L'uomo un professionista di 46 anni residente a Frosinone si sarebbe reso protagonista di episodi veramente incresciosi. Ma veniamo ai fatti: con la scusa che le cose al lavoro non andavano molto bene aveva costretto la moglie ed i suoi tre figli ancora molto piccoli a non lavarsi per non consumare l'acqua. La donna, una bella signora di dieci anni più giovane del marito, era costretta ogni giorni a mandare i suoi figli a scuola senza praticare le pratiche igieniche quotidiane.

Vietato usare acqua e corrente

Ma quella dell'acqua era soltanto una delle privazioni della famiglia. Sia la moglie che i figli la sera non potevano accendere la luce per non sprecare l''energia elettrica. Per ovviare a questo inconveniente l'uomo aveva pensato bene di farli uscire tutte le sera e di farli rientrare in tarda notte quando a causa della stanchezza moglie e bambini dovevano soltanto mettersi al letto.

I pranzi alla mensa della Caritas

Ma c'è di più. Anche la spesa, in quella casa, veniva fatta con il contagocce. Quando aveva la posslibilità di farlo portava tutta la famiglia a mangiare alla mensa della Caritas. Per non parlare delle botte, delle minacce e delle vessazioni a cui la donna per anni era stata costretta a subìre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma finalmente il mese scorso la donna ha detto basta e si è rivolta ad un centro antiviolenza. L'avvocato Sonia Sirizzotti  ha provveduto a  far trovare un alloggio a mamma e figli in una struttura protetta. Nel frattempo si è messa in moto la macchina della giustizia. L'uomo è stato raggiunto da divieto di avvicinamento. Nei giorni scorsi è arrivata anche la revoca della  responsabilità genitoriale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento