Frosinone, Pompeo e Amata su riconoscimento area di crisi complessa

“Un provvedimento importante che apre opportunità di rilancio per la nostra provincia e per il suo sistema produttivo e industriale. Un sentito ringraziamento al ministro Calenda e al Governo Renzi per l’attenzione che hanno voluto rivolgere al...

“Un provvedimento importante che apre opportunità di rilancio per la nostra provincia e per il suo sistema produttivo e industriale. Un sentito ringraziamento al ministro Calenda e al Governo Renzi per l’attenzione che hanno voluto rivolgere al nostro territorio”.

E’ quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo. “In un momento storico di difficoltà come quello che stiamo vivendo, per affrontare la grave crisi in atto occorrono risposte forti e concrete come può essere appunto il riconoscimento dell’Area di crisi complessa che può attivare iniziative e strumenti idonei a rilanciare il tessuto economico e sociale e dare risposte reali alla domanda di occupazione a livello locale”

“La Provincia di Frosinone – ha concluso Pompeo - già nei mesi scorsi, sia attraverso il Comitato per lo Sviluppo, sia con una specifica deliberazione del Consiglio, aveva fortemente richiesto alla Regione Lazio e al Ministero il riconoscimento di questa opportunità, ecco perché non possiamo che accogliere con favore il provvedimento del ministro, auspicando che possa tradursi in azioni concrete per il rilancio della nostra terra”.

Anche il vicepresidente della Provincia con delega alle attività produttive Andrea Amata saluta positivamente il provvedimento adottato dal ministro Carlo Calenda:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La crisi economico sociale che investe il nostro territorio esige risposte straordinarie e non palliativi che rischiano solamente di prolungare l’agonia in atto. Pertanto abbiamo espresso più volte l’improrogabile necessità di decretare l’Area di crisi complessa del nostro territorio al fine di attivare strumenti che agevolassero la ripresa delle attività produttive e così favorire un virtuoso processo economico con effetti occupazionali espansivi. Mi auguro che nella prossima Legge di Stabilità il Governo inserisca risorse a sostegno del reddito dei tanti lavoratori estromessi dal sistema produttivo sul presupposto della conclamata crisi complessa della provincia di Frosinone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento