Frosinone, presentata la lista Frosinone Capoluogo e quella del PD

Entusiasmo, voglia di fare e di mettersi in gioco e di proseguire il percorso di rinnovamento profondo della città inaugurato 5 anni fa da Nicola Ottaviani: questi i valori espressi, ieri, dai candidati della lista Frosinone Capoluogo, riunitisi...

Entusiasmo, voglia di fare e di mettersi in gioco e di proseguire il percorso di rinnovamento profondo della città inaugurato 5 anni fa da Nicola Ottaviani: questi i valori espressi, ieri, dai candidati della lista Frosinone Capoluogo, riunitisi al Caffè Minotti di Frosinone per presentarsi di fronte ai tantissimi cittadini intervenuti. “La lista – ha dichiarato il coordinatore, Riccardo Mastrangeli - rappresenta la vera novità nel panorama delle aggregazioni che concorrono alle Elezioni Comunali di Frosinone. Composta da persone provenienti dal mondo del lavoro, dell'Università e delle professioni, la lista intende continuare la politica di cambiamento del Sindaco Ottaviani con un profilo ancora più preciso ed aderente ai tempi che viviamo". L’iniziativa è stata aperta dall’intervento del sindaco, Nicola Ottaviani, che ha sottolineato come nel nome della lista stessa “sia rimarcato il valore della città, la centralità del suo ruolo di capoluogo, oggi finalmente riconquistata grazie alle tante azioni messe in campo negli ultimi cinque anni su materie importanti”. Si pensi alla risoluzione del contratto con Acea, azione intrapresa dal sindaco Ottaviani per “far tornare il prezioso elemento un bene comune, nella disponibilità dell'intera collettività”, o all’approvazione, che Ottaviani ha ottenuto in qualità di presidente della conferenza dei sindaci, del “nuovo atto aziendale, fermo da anni: ciò ha permesso all'ospedale di Frosinone di acquisire le nuove specializzazioni di radiologia interventistica e di neurochirurgia, insieme all'incremento dell'emodinamica che ci avvicinano, finalmente, a quel DEA di II livello di cui gli altri hanno solo parlato a vuoto per anni. Ecco cosa significa essere un capoluogo – ha aggiunto Ottaviani – Si pensi, ancora, al progetto Solidiamo, innovativa proposta sociale, unica in Italia, che ha ridotto del 50% le

indennità degli amministratori pubblici a vantaggio di un fondo che va a finanziare borse di studio per i giovani residenti nel capoluogo e visite di più giorni nelle città d'arte per gli anziani. Siamo partiti da una montagna di debiti lasciati dai nostri predecessori per giungere al risanamento del bilancio, realizzando, nel mezzo, tappe importanti come l’acquisto del teatro comunale Nestor e del Vittoria,

la stabilizzazione dell’Accademia di Belle Arti nel palazzo Tiravanti, il potenziamento della sicurezza con l’installazione di oltre 330 telecamere in città, l’efficientamento energetico di tutta la rete della pubblica illuminazione con l’uso del led, lo stadio al Casaleno e il Parco del Matusa, di cui a breve partiranno i lavori. Noi consegneremo alla città la prima parte del Parco entro il prossimo autunno, offrendo così alle famiglie un polmone verde al centro della città. Questo significa essere concreti. In seguito alla frana del viadotto Biondi, non abbiamo aspettato l’elemosina della Regione Lazio, l’ente competente in materia di dissesto idrogeologico, che ha latitato per anni. Con la realizzazione del ponte Bailey, che ha sanato la frattura tra parte alta e parte bassa, con le sole risorse comunali, abbiamo dimostrato che anche pochi soldi, se spesi bene, possono bastare per cambiare il volto della città, purché la si ami e si voglia lavorare per il solo interesse della collettività”. I candidati di Frosinone Capoluogo si sono, quindi, presentati, parlando brevemente di sé e dei motivi che li hanno condotti a intraprendere questo percorso al fianco di Nicola Ottaviani e dei cittadini del capoluogo. Questi i loro nomi: Syria Fratangeli, Mario Albanini, Paolo Arduini, Elisa Bauco, Sergio Betti, Fabio Bracaglia, Sara Bruni, Patrizia Carfagna, Anna Carlini, Ali Cela, Antonio Corapi, Tamara Corridori, Rocco Corsetti, Luigi Cortina, Maurizio Curcio, Antonio Vito De Vita, Ingrid Di Vito, Egeziaca Fabrizi, Rosalba Fratangeli, Gianluca Geralico, Massimiliano Maria Magrino, Mario Marini, Daniela Mignardi, Giuseppe Nardoni, Gianluca Palcone, Ubaldo Maria Pecorilla, Aldo Pierro, Maurizio Pompili, Raffaele Ramunto, Fabiola Rufa, Iacopo Spaziani, Battista Vanini.

LISTA PD A SOSTEGNO DEL CANDIDATO SINDACO FABRIZIO CRISTOFARI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stata presentata la lista del PD alle comunali di Frosinone, a sostegno di Fabrizio Cristofari. Tra i candidati anche la Senatrice Maria Spilabotte che dichiara: “Oggi si presenta la lista dei candidati del Partito Democratico al Comune di Frosinone. Una lista forte, di donne e uomini impegnati per dare alla città un nuovo governo con Fabrizio Cristofari Sindaco. Determinati a correre nell'agone politico per dare a Frosinone la possibilità di riscatto, di uscire dalla secca e di tornare a vivere. Il riferimento per gli elettori frusinati sono ancora i grandi partiti o, in alternativa, le liste civiche se legate a candidati di cui hanno davvero fiducia. Qui non ha mai vinto di certo l’antipolitica di Grillo. Finora, in tutte le competizioni elettorali che hanno preceduto questa tornata amministrativa, il partito degli astensionisti è il vero vincitore delle elezioni in tutta Italia e Frosinone non ha fatto eccezione. E’difficile far incontrare cittadinanza e mondo politico che sembrano viaggiare su binari paralleli: linguaggi spesso troppo differenti per capirsi, sfiducia reciproca. Quello che invece dobbiamo mostrare è che la politica ha a che fare con la quotidianità. E che una vita senza politica non è una vita da pieno partecipante alla comunità. Per questo il Partito Democratico chiede il voto, perché è un grande partito, con una grande tradizione, e un grande radicamento territoriale, con una splendida comunità di volontari. E un altro partito così non c'è. Mi hanno insegnato - soprattutto - che è nei grandi partiti, attraverso i grandi partiti, che si riescono ad apportare i grandi cambiamenti in un paese. Ed oggi il Pd è l'unico che può provarci. Anche a Frosinone”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento