Senza stipendio da 10 mesi, continua la lotta degli addetti alle pulizie nelle scuole (video)

Ieri un nuovo incontro al Miur. Comincia ad intravedersi una soluzione, intanto tornano ad essere garantiti i servizi essenziali almeno fino al 29 maggio

Continua la lotta degli addetti alla pulizia nelle scuole del Lotto 5. Una battaglia che comincia a far intravedere qualche segnale positivo all'orizzonte. Ieri un nuovo e lunghissimo incontro al Miur terminato in serata. C'è una presa di posizione più severa da parte degli organi competenti a tutelare i diritti dei lavoratori che da 10 mesi non percepiscono lo stipendio. Una situazione drammatica che ha quasi del surreale. 

Servizi essenziali garantiti

Si continua la battaglia ma almeno fino al 29 maggio, giorno in cui è fissato un ulteriore incontro questa volta coinvolgendo anche il Ministero del Lavoro, verranno garantiti i servizi essenziali all'interno delle scuole e si continuerà a vigilare e a segnalare se dovessero essere impiegati lavoratori esterni al Lotto 5 come sostituti dei colleghi in sciopero. L'assemblea di ieri al Miur ha registrato la partecipazione della direzione risorse umane e finanziare del Miur, la dirigenza dell'ufficio scolastico regionale Lazio e delle articolazioni provinciali di Frosinone e Latina, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti nazionali e territoriali interessate, le confederazioni regionali unitamente ad una delegazioni di lavoratori del Lotto 5 Consip scuole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I contenuti del verbale

L'incontro di ieri è stato il proseguimento della riunione del 17 maggio in occasione dello sciopero indetto dalle OO.SS: per rivendicare il pagamento delle retribuzioni non corrisposte dalle aziende, componenti la RTI Ma.Ca-Servizi Generali-Smeraldo, da ormai 10 mesi e per denunciare le gravi violazioni normative e contrattuali perpetrate dalle stesse. Al termine dell'incontro le parti hanno convenuto che:
Il Miur conferma la necessità, da parte di tutti i Dirigenti Scolastici del Lotto 5, di dar seguito alla surroga nel pagamento delle retribuzioni non corrisposte ai lavoratori secondo gli accertamenti effettuati dai competenti ispettorati del lavoro.

Pagamenti sbloccati entro pochi giorni

Il ministero riscontrando l'attuazione delle procedure di surroga da parte delle scuole del Lotto 5 per il periodo luglio-dicembre 2017, come da accertamenti effettuati dagli Ispettorati del Lavoro di Frosinone e Latina, a tal merito ha specificato che per Frosinone, permanendo pochi istituti scolastici che non hanno ancora effettuato la liquidazione delle spettanze ai lavoratori, porrà in essere tutte le iniziative di competenza affinchè i dirigenti scolastici sblocchino i pagamenti entro pochi giorni

Sulla sostituzione dei lavoratori in sciopero

A seguito delle segnalazioni pervenute su casi di sostituzione notte tempo del personale impiegato negli appalti con altri lavoratori esterni, l'Urs conferma l'invio di apposita nota riservata ai dirigenti scolastici richiamandoli agli obblighi di vigilanza affinchè non si ripetano situazioni come quelle sopra descritte. In tale nota verranno richiamate le disposizioni contrattuali relative all'espletamento del servizio.

Per gli stipendi del 2018

A seguito delle segnalazioni gravi e preoccupanti da parte delle OOSS in ordine al mancato pagamento degli stipendi per i mesi di gennaio-maggio 2018, il ministero si impegna a verificare tempestivamente e comunque entro il 29 pv, la sussistenza dei presupposti per l'avvio delle procedure di pagamento in surroga delle retribuzioni medesime, invitando le scuole a sospendere il pagamento delle fatture nelle more di ricevere più puntuali indicazioni circa i pagamenti in surroga. L'Amministrazione si impegna inoltre a verificare le ulteriori gravi segnalazioni fatte dalle OOSS su comportamenti non chiari da parte di tutti i soggetti coinvolti. Le parti si aggiornano al 29 maggio alle ore 15 alla presenza del ministero del Lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La solidarietà di Fratelli d'Italia

Il partito di Fratelli d’Italia per voce dei dirigenti provinciali Daniele Maura e Giuseppe Vittigli esprime solidarietà alle lavoratrici ed ai lavoratori delle ditte impegnate nelle pulizie delle scuole delle province di Frosinone e Latina che non ricevono il loro stipendio da molti mesi. “Abbiamo sollecitato l’on. Righini che presenterà una richiesta di audizione in commissione lavoro regionale dei responsabili della ditta M.A.CA. s.r.l. e nei prossimi giorni appena insediato il nuovo governo il Senatore Ruspandini presenterà una interrogazione al prossimo ministro della pubblica istruzione. Necessita immediatamente prima di risolvere definitivamente il problema che vengano però autorizzati i pagamenti in surroga dei lavoratori predisponendo la procedura di richiesta di finanziamenti integrativi, quantomeno per dar loro un minimo di “respiro” e permettere la fine regolare dell’anno scolastico e subito affrontarla in maniera definitiva per ridare ai lavoratori e lavoratrici il loro stipendio mensile e la loro dignità!"

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento